Sodinha è tornato: “Senza calcio solo lacrime. Mantova è il mio riscatto, ero grasso e alcolizzato”

Sodinha è tornato: “Senza calcio solo lacrime. Mantova è il mio riscatto, ero grasso e alcolizzato”

Ha firmato per il Mantova, ma poco prima è riapparso su una tv italiana comparendo nello Speciale Calciomercato di Sportitalia dallo Starhotel di Milano. Felipe Sodinha (nella foto GDM mentre firma), è di nuovo un calciatore, la firma con il Mantova è arrivata. Inizia un nuovo capitolo della sua vita, in tanti anche a Brescia tiferanno per lui. Ed è stato anche il momento delle confessioni. Amare, sincere, ma con un ritrovato ottimismo per il futuro grazie alla seconda chance che ha deciso di darsi nel calcio: “Per adesso penso al Mantova, so che la classifica è complicata ma a me piacciono le sfide impossibili. La televisione mi fa ingrassare, ma ho perso 12 chili in Brasile: adesso ho la testa tranquilla e sono tornato per fare bene. Mi sto allenando da tanto tempo, mi manca solo il ritmo partita: la condizione c’è, ma conto di tornare in campo già da domenica. A Brescia i tifosi mi hanno fatto emozionare, sono stato benissimo. Da quando ho lasciato il calcio, piangevo tutti i giorni: ho cambiato tutta la mia vita per ritornare ed essere un professionista serio. In Italia prima lo sono stato. Ho sbagliato tutto, ero masochista, bevevo alcol (whisky e vodka) e mangiavo tanto. Sono arrivato a 98 chili, ho smesso da 8 mesi. Sono qui per rimediare: non poteva finire così”. La chiusura, da numero 10: “Quanto peso ora? Dipende…”. (Da CalcioBresciano.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy