ALBINOLEFFE-PADOVA 1-2 DOMENICA COL BRESCIA SERVE VINCERE PER SALVARSI

ALBINOLEFFE-PADOVA 1-2 DOMENICA COL BRESCIA SERVE VINCERE PER SALVARSI

ALBINOLEFFE   1

PADOVA              2

 

PADOVA: Agliardi; Darmian, Cesar, Faìsca, Ben Djemia (10’st Renzetti); Jidayi (10’st Cuffa), Italiano, Morosini; Bonaventura; Vantaggiato (25’st Gasparetto M.), Soncin

ALBINOLEFFE: Layeni, Geroni (25’st Coloni), Cioffi, Garlini, Cristiano,  Maino (21’st Sala), Foglio, Hatemaj, Piccinni, Ruopolo, Torri (13’st Bombardini).

Arbitro: De Marco di Chiavari

Reti: 42’pt Italiano, 46’pt Torri, 27’st Cuffa

Dopo l’osservanza di un minuto di silenzio per i due alpini italiani morti in Afghanistan, De Marco fischia l’inizio del match. Due le sorprese tra le fila biancoscudate. Il tanto atteso ritorno di Renzetti dopo due mesi è ancora rimandato. Al suo posto ancora Ben Djemia. Stupore per la scelta di Morosini al posto di un Cuffa in ottima forma nelle ultime settimane. Partenza da subito in quarta per il Padova che al 5′ sfiora il vantaggio con un tiro a girare di Soncin da fuori area che scheggia il palo esterno alla sinistra del portiere. Sul corner successivo Soncin replica e di testa è anticipato da Layeni. All’8′ è poi l’Albinoleffe a farsi vedere in avanti con Cristiano che la mette di poco alta sulla traversa. Al 12′ ci prova ancora Vantaggiato, imbeccato da Ben Djemia, ma Layeni devia in angolo. Occasionissima al 20′ per i bergamaschi: Foglio ruba palla al limite, entra in area e salta anche Agliardi, ma il suo tiro a porta vuota è intercettato da Faìsca che butta fuori. Al 21′ risponde Ruopolo, lambendo il palo. Il Padova insiste con Ben Djemia, Soncin e Jidayi, ma Layeni è bravo a negare il gol. Al 42′, dopo abbondante insistenza, il Padova va in gol con un ritrovato Vincenzo Italiano: prima corner dalla destra scaturito da una gran botta di Vantaggiato, e Layeni para, poi da fuori area Italiano recupera e di destro sgancia una bomba imparabile. Al 46′ però risponde subito la formazione bergamasca con Torri che, approfittando di una difesa padovana allo sbando, trova il tap in vincente. Nella ripresa squadre in campo senza variazioni. Subito al 2′ occasionissima per Ben Djemia che su calcio d’angolo tenta la girata da buona posizione, ma svirgola la palla verso Soncin, sbilanciato da un avversario al momento del tiro. I biancoscudati pressano e costringono l’Albinoleffe nella propria metà campo ma la difesa bergamasca è brava a sventare ogni pericolo. Vantaggiato e Bonaventura poi sfruttano male l’ampio spasso concesso dagli avversari mancando di precisione al momento del tiro. Lo stesso Vantaggiato viene sostituito da Gasparetto poco dopo ed esce dal campo tra i fischi della propria tifoseria. Dopo tanta fatica il Padova torna in vantaggio con Cuffa che, servito dalla sinistra da Renzetti, sorprende Layeni. Al 40′ opportunità ghiotta per il Padova: palla di Italiano per Gasparetto che anticipa il difensore e colpisce di testa verso il secondo palo, ma Layeni in tuffo nega il 3-0.

Finisce 1-2. Domenica per i biancoscudati scontro salvezza in casa contro il Brescia che lotta per la A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy