Alla ricerca del dischetto perduto: un anno senza rigori

Alla ricerca del dischetto perduto: un anno senza rigori

Commenta per primo!

Tanti tifosi se ne sono accorti nelle ultime settimane, e con il passare del tempo è un primato che brucia sempre più: al Padova non viene assegnato un rigore a favore da un anno esatto. L’ultimo penalty fischiato ai biancoscudati, e realizzato da Milanetto, risale al 17 dicembre scorso nella sfida pareggiata 2-2 all’Euganeo contro la Nocerina, ultima dell’anno solare 2011 e penultima giornata d’andata di campionato. Da quel momento in poi, il dischetto è rimasto desolatamente deserto. E se nelle quattro gare che mancano prima della sosta invernale, non dovessero invertire il trand, il 2012 rischia di passare agli archivi come l’anno del rigore scomparso. Nessuno, tra serie A e B, può vantare questo strano record. Soltanto in questa stagione tutte le 41 squadre del due massimi campionati, si sono viste assegnare almeno un rigore a favore. Ma al Padova, come detto, non solo non è mai stato assegnato un rigore in questo campionato, ma l’opportunità di calciare dagli undici metri manca da un anno. A onor del vero, da quando Pea siede sulla panchina dell’Euganeo, i biancoscudati non hanno mai nemmeno subito un tiro dal dischetto, e l’ultimo rigore calciato contro il Padova risale allo scorso primo maggio. Ironia del destino, la partita era Padova-Sassuolo, sulla panchina neroverde c’era Pea, che propriomsabato prossimo all’Euganeo troverà la sua vecchia squadra. un Sassuolo che vola in classifica anche senza il capocannoniere dello scorso anno, Sansone, obiettivo biancoscudato per il mercato di gennaio ma che quel giorno calciò il rigore sul palo, graziando Perin. a parte lo strano intreccio, l’astinenza da rigore può sembrare anche un fatto singolare, ma un certo fastidio lo provoca sia ai tifosi che alla società. Ma non sono solo i mancati rigori a far storcere il naso. Spesso è stata criticata la gestione arbitrale, per quel che riguarda la distribuzione dei cartellini gialli (Farias ne ha già presi sei eppure gioca in attacco e non sembra così falloso) e la gestione di alcuni episodi controversi. Pea, ufficialmente, non si lamenta: «Non abbiamo mai avuto l’opportunità di calciare dal dischetto», ha più volte ripetuto. «Ma nemmeno abbiamo subito rigori. Per ora il conto è pari». Finora il Padova non ha mai alzato la voce, ma la sensazione che circola dalle parti di Viale Rocco è quella di scarsa considerazione. Ricordate le sfuriate di Cestaro e Dal Canto lo scorso febbraio dopo i torti subiti contro Albinoleffe e Modena? Non sembrano esser servite a molto. Anzi, non vorremmo avessero sortito l’effetto contrario.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy