Altovicentino, arriva un altro fuoriquota. Dalle Rive su Ricci: “Il Padova ha insistito fino all’ultimo per prenderlo”

Altovicentino, arriva un altro fuoriquota. Dalle Rive su Ricci: “Il Padova ha insistito fino all’ultimo per prenderlo”

Commenta per primo!

«Sono soddisfatto, con queste operazioni di mercato abbiamo dato al nostro allenatore altre frecce per il suo arco. Ora siamo a posto e soprattutto coperti in ogni reparto». Secondo colpo in 24 ore dell´Altovicentino. Patron Rino Dalle Rive sistema gli esterni aggiungendo a Giacomo Ricci, arrivato in prestito dal Livorno, il difensore dell´Alto Adige Francesco Bertinetti. Nato nel 1995 a Torino e prodotto del vivaio juventino, il ragazzo è un destro di buon fisico ed in caso di necessità si fa valere anche come difensore centrale. Sbocciato nella Primavera bianconera, dopo essersi fatta tutta la trafile nelle giovanili, è passato al Torino dove ha messo assieme 10 presenze in campionato e tre gettoni al Torneo di Viareggio. È pure sceso in campo da titolare, nelle tre partite della Final Eight Primavera 2014, compresa la finale persa ai calci di rigore contro il Chievo. Poker di presenze con la maglia dell´Under 17, Bertinetti si era accasato a Bolzano, Lega Pro, giocando una sola gara, contro il Bassano. Arriva con tanta voglia di riscattarsi per la gioia del tecnico Diego Zanin, la cui coperta, dietro, è diventata decisamente ampia. Del resto, in una stagione così carica di suggestioni e rivalità, era fondamentale reperire due fuoriquota di qualità. E che siano tali lo conferma la strategia adottata per assicurarsi Ricci senza svegliare il cugino che dorme. Rivela sempre Dalle Rive: «Il Padova ha insistito fino all´ultimo per Ricci. Questo è un ragazzo che lo cercavano in tanti e che noi abbiamo voluto fortemente. Erano già due giorni che si allenava a Valdagno, ma c´è stato qualche contrattempo per le firme e così abbiamo dovuto praticamente nasconderlo per evitare l´inserimento all´ultimo momento di altri. Lui e Bertinetti daranno una grossa mano alla causa». Senza dimenticare chi, come ad esempio Gritti, nella difesa-dobermann inventata dal tecnico sta dimostrando non solo di saper azzannare ma anche di riuscire a dare una mano in progressione offensiva.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy