Andrea Valentini sul comunicato ultras e sul futuro: “Ecco la nostra situazione con i creditori. Se dovessimo retrocedere tratterrei Melchiorri, attaccante da 30 gol in Lega Pro”

Andrea Valentini sul comunicato ultras e sul futuro: “Ecco la nostra situazione con i creditori. Se dovessimo retrocedere tratterrei Melchiorri, attaccante da 30 gol in Lega Pro”

Andrea Valentini, ad del Padova, risponde tramite PadovaSport alle nuove accuse lanciate nell’ultimo comunicato degli ultras: “Ho letto quel comunicato – spiega – e lo giudico tendenzioso, non saremo magari una società modello ma sicuramente siamo in linea con gli standard e abbiamo a cuore un principio, quello di favorire sempre i più deboli. Non ci appartiene il modo di fare di tanti, ovvero di lasciare debiti in giro. Non è vero ad esempio che dobbiamo 65 mila euro al Buja, come scrivono gli ultras. Sono state emesse delle fatture che verranno pagate secondo i termini di legge, così come nel caso di altri fornitori. Attaccarsi a questo mi sembra davvero poco costruttivo. E non bisogna dimenticare che al primo luglio scorso abbiamo ereditato dalla precedente società dei debiti, compresi quelli con l’Hotel Buja”. 

Riguardo al campionato e ai possibili scenari che si aprirebbero in caso di retrocessione: “Il mio contratto scadrà il 30 giugno, se decidessi di rimanere e se il Padova dovesse scendere di categoria vorrei assolutamente trattenere Melchiorri, un attaccante che in Lega Pro potrebbe fare trenta gol. Non sarà facile, perchè di fronte a offerte economicamente rilevanti bisognerà anche assecondare il volere del ragazzo”. Sulla serie B: “Ho sempre detto che abbiamo commesso tanti errori, ma che ci sono anche tante attenuanti e che questo sistema calcio è marcio. Ho parlato della Reggina per fare un esempio, ma ci sono tanti casi. Non è giusto dover competere con società che non rispettano certi parametri, è normale in questi casi essere penalizzati”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy