Ascoli-Padova 1-0, biancoscudati in crisi nera

Ascoli-Padova 1-0, biancoscudati in crisi nera

Commenta per primo!

ASCOLI-PADOVA 1-0

ASCOLI (4-5-1): Guarna; Gazzola, Faisca, Micolucci, Giallombardo; Giorgi, Di Donato, Pederzoli, Moretti, Cristiano; Lupoli. A disp.: Coser, Ciofani, Sommese, Marino, Uliano, Djuric, Mendicino. All.: Castori

PADOVA (4-4-1-1): Cano; Crespo, Portin, Legati, Renzetti; Gallozzi, Cuffa, Bovo, Jidayi; Di Gennaro; Succi. A disp.: Agliardi, Trevisan, Rabito, Filippini, Cesar, Italiano, Ronaldo. All. Calori

Marcatore: Cristiano al 32′ pt

ARBITRO: Sig. Ostinelli

Ammoniti: Giallombardo, Faisca, Micolucci, Giorgio, Di Donato, Renzetti e Succi.

ASSISTENTI: Sigg. Conca-Posado

IV° UFF.: Sig. Cifelli

L’Ascoli non vinceva in casa da tre mesi, c’è voluto il Padova per sbloccare i marchigiani. Il solito Padova fragile e timoroso in versione “trasferta” che non riesce a imporsi lontano dall’Euganeo. La sconfitta odierna in realtà lascia un po’ l’amaro in bocca perchè i tanti cambi apportati da Calori, specie in difesa dove Trevisan, Cesar e Agliardi si sono accomodati in panchina, hanno tutto sommato convinto (a parte l’azione del gol dell’Ascoli con Cristiano, infatti, la nuova coppia titolare Portin e Legati non ha concesso praticamente nulla agli avversari). Biancoscudati decisamente più in difficoltà dalla cintola in su, dove il solo Succi non è bastato per impensierire la difesa di casa. Il centrocampo rinforzato (con Cuffa, Gallozzi, Bovo e Jidayi tutti insieme) ma privo dell’unico uomo in grado di innescare il gioco (Italiano, partito dalla panchina, poi subentrato) ha confermato la sua sterilità, così come Di Gennaro, in posizione più avanzata, ancora una volta ha deluso. Da sottolineare palo e traversa di Legati e di Filippini, molto sfortunati nell’occasione. Aspettando gli importanti rientri di Vantaggiato, El Shaarawy e Di Nardo (pesantissime le loro assenza fin qui) il Padova si scopre così in crisi: terza sconfitta consecutiva, con gli spettri dello scorso campionato che aleggiano su tutto l’ambiente (possibile che i tifosi biancoscudati non riescano più a passare un Natale sereno, da qualche anno a questa parte?).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy