Belluno-Padova, bene Bucolo. Oggi Giandonato firma

Belluno-Padova, bene Bucolo. Oggi Giandonato firma

Sotto il diluvio di Belluno, nella prima amichevole di un certo livello dall’inizio della preparazione, un Padova ancora imballato batte 1-0 i gialloblù grazie alla rete di Cristian Altinier. Ma a quattro giorni dalla chiusura del ritiro in Cadore, si avvicina soprattutto a grandi passi a un colpo per il centrocampo: stamattina, nella sede di viale Rocco, si può chiudere per Manuel Giandonato, talento cresciuto nelle giovanili della Juventus e trattato nelle ultime ore con un vero e proprio blitz dal diesse Fabrizio De Poli. In mezzo al campo la coperta è ancora un po’ corta, e anche se ieri a Belluno si sono messi in mostra sia Carcuro che – soprattutto – l’ex capitano del Messina Bucolo, il talento, 24 anni, può diventare un innesto di assoluto valore.

L’amichevole. Tanto più in una situazione nella quale in mezzo al campo il Padova conta – tesserato ufficialmente – il solo Mazzocco, che ieri non è nemmeno sceso in campo per un leggero guaio fisico causato probabilmente dai carichi di lavoro degli ultimi dieci giorni. I compagni, invece, si sono dati da fare e sono riusciti ad avere la meglio, seppur solo di misura, della formazione bellunese. Nel primo tempo poche emozioni, con la miglior occasione di marca gialloblù: al 14’ la punizione calciata dalla trequarti da Mosca attraversava l’intera area di rigore senza deviazioni, prima di sbattere sul palo a Favaro battuto. Per il Padova, invece, solo l’imbucata al 41’ di Bucolo per Altinier, il cui tocco sotto trovava la risposta d’istinto dell’estremo difensore bellunese Solagna. L’ex attaccante dell’Ascoli ha trovato il modo di rifarsi però ad inizio ripresa: cross di Ilari dalla destra e incornata dell’ariete nell’angolino per il momentaneo 1-0. Quindi la girandola dei cambi, e un altro legno colpito dal Belluno al 12’, stavolta con Calcagnotto. Nel finale altra grande occasione per Altinier, che disturbato da un difensore non riesce a inquadrare la porta sul facile tap- in scaturito dal diagonale di Neto Pereira, ed eurogol sfiorato da Bucolo, con un sinistro al volo da distanza siderale deviato all’ultimo da Brino con la punta delle dita. Colpo in canna. Oggi come dicevamo può essere però una giornata decisiva sul mercato. Manuel Giandonato, centrocampista , 24 anni, cresciuto nel settore giovanile della Juventus con la quale ha esordito sia in Serie A che in Europa League, ma che nell’ultima stagione ha giocato con Salernitana e Catanzaro, è vicina all’approdo in biancoscudato. Il Padova gli ha proposto un contratto biennale, ma non sborserà – eventualmente – nemmeno un euro per il suo cartellino visto che con il fallimento del Parma si è ritrovato svincolato. I dirigenti biancoscudati, presenti ieri sera a Belluno per il test amichevole, hanno discusso dei prossimi sviluppi di mercato dopo il test bellunese ieri sera: il diesse De Poli questa mattina tornerà a Padova per incontrare in sede il centrocampista, sbarcato in città nella serata di ieri. L’accordo economico con Giandonato è stato già discusso dall’ad biancoscudato Roberto Bonetto nella giornata di ieri: se i presupposti saranno confermati, potrebbe arrivare la fumata bianca e Giandonato raggiungerebbe così i suoi nuovi compagni in ritiro già nel primo pomeriggio. Per il ruolo di terzino sinistro, invece, De Poli sta trattando con il giovane terzino del Perugia Alessio Lo Porto,19 anni: si sta discutendo la formula del trasferimento e l’aspetto relativo all’ingaggio del giocatore, entro la fine della settimana potrebbero giungere novità anche su questo fronte. Infine una prima certezza verso il prossimo campionato: martedì 4 agosto la Lega Pro comunicherà la composizione dei gironi e renderà note anche gli accoppiamenti della Coppa Italia che vedrà debuttare i biancoscudati il 14 agosto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy