Brescia-Padova, le pagelle. Bovo, Italiano, Trevisan e Cuffa: il riscatto dei senza-contratto

Brescia-Padova, le pagelle. Bovo, Italiano, Trevisan e Cuffa: il riscatto dei senza-contratto

Perin 6: Bravo in un paio di uscite con i pugni, incolpevole sul gol di El Kaddouri dopo pochi minuti. Nella ripresa corre qualche rischio su un paio di calci d’angolo. Nel complesso passa un pomeriggio tranquillo, coperto da una grande difesa.

Donati 6: Colpisce per il suo modo pulito di giocare, cerca sempre la soluzione meno rischiosa e anche quando si fa vedere poco come in questa occasione è sempre utilissimo alla squadra. Un giocatore su cui, nonostante la giovane età, tutti i compagni fanno il massimo affidamento.

Legati 6: C’è l’errore sul gol a freddo di El Kaddouri, ma Elia poi si riscatta contenendo bene Piovaccari e risultando alla fine determinante. La media è una sufficienza piena.

Trevisan 8: E’ vero che Jonathas è apparso un po’ sottotono, la marcatura ferrea del biondo difensore biancoscudato però lo ha annullato del tutto. E non è facile marcare giocatori di tale cifra tecnica… Poi c’è il gol, con quello stacco di testa imperioso che consente al Padova di portare a casa i tre punti. Insomma, ancora una volta risulta decisivo. Forse fino adesso lo abbiamo sottovalutato troppo.

Renzetti 6,5: Pennellata vincente per il colpo di testa di Trevisan. Poi Zambelli lo mette fuori causa e nel secondo tempo lascia la fascia mancina a Franco.

(Franco) 6: E’ stata dura contrapporsi a Zambelli, ma l’ex capitano del Como alla fine è uscito a testa alta

Bovo 6,5: Trova un ottimo Arcari sulla sua strada, prima del gol del 2-1 di Trevisan. Per il resto una gara molto attenta in fase di interdizione, combatte alla pari contro centrocampisti di altissimo livello. 

Italiano 7,5: Nessuna voglia di rivalsa, aveva detto il capitano in settimana riferendosi al rapporto non idilliaco con Calori. Ma nella sua prova quasi perfetta, forse, c’è anche un pizzico di motivazione e rabbia agonistica in più. Senza contare che nella partita precedente aveva applaudito i suoi compagni dalla tribuna..

(Marcolini) s.v.

Cuffa 7: E’ uno dei tre biancoscudati che offrirà da bere (per il compleanno, insieme a Dal Canto e Ruopolo). Se non ci fosse stata la deviazione del difensore bresciano Martina Rini probabilmente avrebbe offerto anche la cena. Ancora un super-Cuffa: tra lui, Bovo, Trevisan e Italiano è il riscatto della vecchia guardia (in scadenza).

Bentivoglio 5: Stanco e forse un po’ offuscato da Bovo e Cuffa, gioca una partita senza mordente. Corre un po’ a vuoto, risultando troppo spesso impreciso.

Cacia 6: Non riesce a concludere in porta. Ma per la retroguardia bresciana è comunque dura stargli dietro.

Hallenius 5,5: Fumoso e inconcludende.

(Succi) 6: Nuovo ritorno, speriamo sia l’ultimo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy