CESTARO SHOCK: “NON VOGLIO PIU’ VANTAGGIATO”

CESTARO SHOCK: “NON VOGLIO PIU’ VANTAGGIATO”

Nuove clamorose dichiarazioni del presidente Marcello Cestaro, infuriato questa volta con Vantaggiato. Il giocatore rischia di finire fuori rosa fino al termine della stagione. Vi riportiamo l’articolo di oggi de “Il Gazzettino”:

Umorismo involontario, ma pur sempre umorismo. Quasi alla Woody Allen. E incoerenza eretta a sistema. Scrive il Gazzettino che al Padova “piace Ficcadenti” e in tempo reale arriva la smentita della società che si preoccupa della concentrazione dei giocatori. Ieri però il presidente Cestaro, su un altro giornale, ha annunciato una rivoluzione globale nel caso in cui il Padova rimanesse tra i cadetti: «Sì, penso proprio che cambierei tutto». E la concentrazione? Chiamiamo allora al telefono il patron vicentino. «Mah, ho letto affermazioni, ma erano soltanto confidenze da non pubblicare». Però, se le ha dette, vuole dire che le pensa e all’atto pratico non cambia nulla. «No, le nego tutte». Ma che discorso è? «Anzi, una è vera, e riguarda Vantaggiato. Ho detto a Sabatini che non lo deve schierare». Domani a Cesena? «No, fino al termine del campionato, a meno che qualche giocatore non si infortuni. Mi ha preso per il sedere, giovedì della settimana scorsa mi ha promesso di fare sfracelli. Invece mi ha rotto i c… E poi a fine gara fa anche il fenomeno».

Ci viene maliziosamente in mente che alla vigilia della partita a Salerno, Cestaro aveva chiesto a Di Costanzo di mandare in campo Bovo dall’inizio, e il tecnico romano ha disatteso la richiesta del presidente. Più che richiesta, un vero e proprio dik-tat, perchè poi l’allenatore biancoscudato è stato esonerato.

Non potendo parlare con il diretto interessato Vantaggiato, nè con il suo tecnico Sabatini (tutti in rigoroso silenzio stampa per mantenere viva la concentrazione ai massimi livelli, almeno nelle intenzioni), ci rivolgiamo a Ivone De Franceschi, che ha voluto fortemente il giocatore e che in sede di presentazione ha sottolineato che lo considera “il più forte attaccante della serie B”. Il direttore sportivo – aspetto e persona sempre acqua & sapone – non si nasconde, ma nemmeno può contraddire il singolare operato del suo capo: «Ero e sono convinto che Vantaggiato sia forte, anche se sta rendendo molto al di sotto delle sue aspettative. Il perchè resta un mistero. Non credo che sia Cestaro a dettare la formazione, ogni allenatore ha avuto modo di scegliere a piacimento. Probabilmente lui sta cercando di caricare la squadra». O di smontarla ancora meglio.

Torniamo alla nostra amabile conversazione con il presidente. “Via tutti”, leggiamo. «Parole al vento. Mi dica lei: a questo punto del campionato, chi vado a cercare? Non sappiamo se restiamo in serie B o retrocediamo, e chi vuole che accetti di venire senza sapere in quale campionato saremo?».

Ci chiediamo un paio di cosette. La prima, se la società smentirà i nomi apparsi sulla stampa di Gustinetti e Giannini, così come ha fatto puntualmente con il “nostro” Ficcadenti. La seconda è invece una domanda che ci rivolgiamo a vuoto. Il comunicato stampa del Padova dopo il baruffone tra Cesar, Italiano e Mirco Gasparetto ha esaltato il grande agonismo protagonista dell’allenamento, con relativa discussione. Ovvero, un fatto riprovevole ed emblematico presentato – come se fossimo tutti emeriti imbecilli – come un episodio positivo. Probabilmente se i tre si fossero affrontati con i carri armati, il Padova nel suo ineffabile comunicato avrebbe parlato di “maglia che i biancoscudati onorano eroicamente, sputando sangue”.

Puoi esprimere la tua opinione su Vantaggiato, partecipando al sondaggio: http://www.padovasport.tv/?action=sondaggio&idsondaggio=8

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy