Cittadella, finito il ritiro si ritorna al Tombolato: tra dieci giorni la prima sfida ufficiale della stagione. Oggi i calendari di B: il primo avversario dei granata è il Modena

Cittadella, finito il ritiro si ritorna al Tombolato: tra dieci giorni la prima sfida ufficiale della stagione. Oggi i calendari di B: il primo avversario dei granata è il Modena

LIVE CALENDARI DI B, Prima giornata: Modena-Cittadella, poi Cittadella-Avellino e Trapani-Cittadella

È iniziata ieri per il Cittadella la terza e ultima fase di preparazione alla nuova stagione. Dopo i primi test atletici e il ritiro in quota a Lavarone, per i granata è arrivato il momento di affinare la tenuta atletica in vista dell’esordio in Coppa Italia, fissato per il 17 agosto contro la vincente trai Pontedera-Messina. «Abbiamo lavorato bene durante il ritiro», commenta soddisfatto il preparatore atletico Andrea Redigolo. «Abbiamo puntato molto sulla corsa e sugli esercizi di forza, accusando per fortuna pochi infortuni. Nonostante il maltempo, abbiamo potuto allenarci regolarmente grazie agli splendidi impianti di Lavarone. Da oggi (ieri) inizieremo a lavorare sull’intensità di gioco con la palla, avvicinandoci di più al ritmo partita. La preparazione atletica sarà mirata ad aumentare la velocità nei movimenti. In montagna abbiamo puntato molto sulla quantità, da questa settimana tutto sarà mirato alla qualità per migliorare l’aspetto agonistico e l’intensità di gioco». I granata hanno ripreso ieri mattina gli allenamenti. Si sono aggiunti ancora una volta ai ventidue della rosa i Primavera (Zanin, Bortoluz, Battagliarin, Ugo e Eulogi), che sono scesi dal ritiro della Primavera a Lavarone per unirsi alla Prima squadra di Foscarini. I cinque sono giunti al Tombolato con in mano ancora il trolley da viaggio e sono andati immediatamente a cambiarsi nello spogliatoio per seguire i compagni di squadra più vecchi.

Doppia seduta ieri di allenamento. Assenti Pecorini e Busellato, impegnato a Coverciano con la B Italia in un’amichevole contro la selezione Aic, a parte hanno lavorato Federico Gerardi e Nicola Rigoni. Il primo soffre di una contusione al ginocchio sinistro, mentre l’ex Chievo si è procurato una leggera (lo sperano tutti) distorsione alla caviglia sinistra. «Non si tratta di nulla di grave”, rassicura i suoi tifosi il centrocampista Nicola Rigoni. «Mi sono procurato da solo l’infortunio durante l’allenamento di venerdì e ora la caviglia si deve solo sgonfiare. Non credo che si tratti di nulla di più che di un leggero infortunio. Le sensazioni post ritiro rimangono comunque positive. Ci siamo allenati bene e i nuovi si sono integrati al meglio. II gruppo ha sempre stato positivo e quindi non c’erano dubbi da questo punto di vista». «Ci teniamo a fare meglio della passata stagione e a ottenere una salvezza molto più tranquilla», prosegue il giocatore rientrato a Cittadella in prestito con diritto di riscatto. «Sono tornato al Citta anche per riconoscenza, visto che l’anno scorso la società ha creduto in me dopo i sei mesi difficili passati a Reggio Calabria. Questa è un’annata decisiva per la mia carriera e non voglio fallire. Ce la metterò tutta».

Calendari e amichevole. Oggi pomeriggio, alle ore 16, verranno stilati i calendari del prossimo campionato di serie B. In Liguria, a Lerici, il Cittadella ancora una volta targato Foscarini conoscerà il suo cammino, che in questa stagione non prevede alcun derby veneto. Sabato prossimo i granata giocheranno in amichevole contro la Virtus Vecomp (serie D). Al Tombolato il calcio d’inizio della gara è fissato per le ore 17 con ingresso gratuito.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy