Cittadella, Mancuso sull’episodio incriminato: “C’era rigore ed espulsione di Mazzoni”. Radiocronista livornese assalito da un tifoso granata

Cittadella, Mancuso sull’episodio incriminato: “C’era rigore ed espulsione di Mazzoni”. Radiocronista livornese assalito da un tifoso granata

di Redazione PadovaSport.TV

Non è andata giù al Cittadella la direzione arbitrale di ieri sera, troppi episodi dubbi e una distribuzione dei “gialli” durante il corso della gara decisamente tarata male. In particolare fa discutere il rigore non concesso all’attaccante granata Mancuso, steso dall’irruenza del portiere livornese Mazzoni: “In tutta sincerità c’era un rigore per noi – spiega Mancuso – Mazzoni spostandosi mi ha toccato e ci sarebbe stato anche il cartellino rosso. Anche in un’altra occasione secondo me l’arbitro ha sorvolato su un fallo piuttosto netto su di me”. [Guarda in home page, nella colonna di destra le immagini della gara e tutti i gol della serie B]

Poco dopo il vantaggio livornese con Ceccherini (posizione dubbia di fuorigioco), un episodio insolito (per Cittadella) in tribuna ovest: un tifoso granata furibondo ha preso d’assalto la cabina del radiocronista livornese di Radio Bruno, prima sbattendo violentemente i pugni contro la porta d’ingresso, poi facendo irruzione all’interno e urlando “Ladri” al giornalista, alle prese con la diretta radiofonica. Risultato: alcuni ascoltatori livornesi, preoccupati per l’incolumità dello speaker, hanno contattato l’addetto stampa del Livorno, presente al Tombolato, che si è precipitato nella cabina per sincerarsi delle condizioni del giornalista.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy