Col Delta è gara vera: doppietta di Ilari e Bucolo infortunato

Col Delta è gara vera: doppietta di Ilari e Bucolo infortunato

Nonostante la calura agostana, a Camposampiero il Padova doma 2-1 il Delta Rovigo, ambiziosa formazione di serie D che punta senza mezzi termini a tornare in quella Lega Pro abbandonata due stagioni or sono. Due le novità in casa biancoscudata: quella positiva è la presenza dell’argentino Podio, a lungo inseguito e ora aggregato in prova. Quella negativa, l’infortunio rimediato nella ripresa da Bucolo (per l’ex Messina si teme uno stiramento).

Venendo alla gara, che i rodigini (altra ex squadra di mister Parlato, ora che il sodalizio si è trasferito nel capoluogo polesano, abbandonando Porto Tolle) non vogliano vestire i panni della vittima sacrificale lo si capisce dalle prime due occasioni, che sono appunto di marca ospite. Con due azioni fotocopia, al 2′ è Santi a non sfruttare sotto porta l’assit di Cinti, mentre al 10′ si invertono i ruoli a non il risultato. Il tempo di reclamare un rigore per atterramento di Cunico ed assistere al secondo errore da pochi passi di Cinti e i biancoscudati si fanno vivi dalle parti dell’estremo rodigino con la zuccata di Neto Pereira, alta. 

Il gol è nell’aria e arriva al 26′, grazie all’azione personale di Ilari che dal limite non lascia scampo a Radikon. Passano 9′ e ancora Ilari raddoppia, stavolta su suggerimento di Neto Pereira che lo mette in condizione di saltare l’ex Degrassi e trafiggere il portiere in diagonale. Risultato segnato? Nemmeno per sogno, in quanto sul finire di frazione Gattoni sfrutta gli sviluppi di una punizione dal limite e riapre i giochi.

Alternanza di occasioni anche nella ripresa: Gattoni spedisce di poco a lato al 4′, mentre Altinier al 19′ coglie il palo pieno con una staffilata in diagonale. Al 29′ è quindi il portiere Favaro a doversi superare in uscita su Florean ma il finale è tutto di marca biancoscudata.Al 35′ Ramadani spara a lato da corta distanza su punizione del neo entrato Podio; stessa sorte quindi per la rovesciata di Neto Pereira al 40′ e per Azzi, inutilmente imbeccato sotto porta da Turea. 

Il tabellino:

PADOVA: Favaro; Dionisi (23′ st Dell’Andrea), Niccolini (1′ st Fabiano), Diniz, Anastasio (1′ st Ruggiero); Giandonato (12′ st Podio), Bucolo (5′ st Ramadani); Ilari (32′ st Turea), Cunico (23′ st Azzi), Petrilli (1′ st Altinier); Neto Pereira. A disposizione: Pardo, Dell’Andrea, Turea, Azzi. Allenatore: Parlato

DELTA ROVIGO: Radikon, Busetto (17′ st Acka), Politti, Garbini (12′ st M’Boup), Degrassi (38′ pt Bertoldi); Cinti (1′ st Mazzolli), Gattoni, Zane; Bollini (38′ st Crepaldi); Pradolin (12′ st Pera); Santi (1′ st Florian). A disposizione: Dal Bilio, Thiam, Acka, M’Boup, Crepaldi, Pera. Allenatore: Bagatti.

MARCATORI: 26′ e 35′ pt Ilari, 44′ pt Gattoni.

ARBITRO: Berto di Padova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy