Conferenza stampa infuocata, Baraldi e Salvatori spiegano le scelte societarie

Conferenza stampa infuocata, Baraldi e Salvatori spiegano le scelte societarie

E’ terminata alle 18,10 la conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti Iori, De Feudis e Bonazzoli. Un’ora di dibattito, in alcuni frangenti molto infuocato, incentrato soprattutto sulle ultime scelte della dirigenza (nuovo allenatore e calciomercato). Baraldi e Salvatori hanno spiegato le strategie societarie, incalzati dalle domande dei giornalisti. Questi in estrema sintesi i concetti espressi (per il resto delle dichiarazioni vi rimandiamo a questo link):

Esonero Pea: deciso per l’insorgere di alcune problematiche non meglio specificate. Decisione presa collettivamente. Così come fu presa insieme la decisione di ingaggiare Pea in estate.

Cambio modulo di Colomba: il nuovo allenatore ha optato per il 4-4-2 in una situazione di emergenza, cercando nelle tre partite contro Spezia, Ternana e Lanciano di schierare la formazione migliore. Con i nuovi innesti si potrà optare anche per il centrocampo a tre, con due punte più trequartista o tre punte.

– Cambio obiettivo: A fine girone d’andata si è preso coscienza che il campionato è molto equilibrato e che con un paio di innesti di esperienza si può lottare per i play-off. E così è stato fatto.

Iori, De Feudis e Bonazzoli: Iori è stato acquistato per metà a 140.000 euro (pagamento dilazionato in tre anni). De Feudis e Bonazzoli a titolo definitivo (cifre non specificate). Considerate entrate e uscite in questo inizio mercato il Padova, che ci scolla gli ingaggi di Nwankwo e Granoche, sarebbe in attivo.

Anania: Resta a Padova, ma non si vuole precludere a Silvestri la possibilità di giocarsi le proprie chanches di titolare, a partire dalla prossima partita con il Livorno (dove giocherà causa squalifica di Anania). Smentita ipotesi che ci sia il Chievo dietro una possibile cessione di Anania.

Farias: Il giocatore è intenzionato a rimanere a Padova, il presidente lo ha incontrato oggi. Ci saranno altri colloqui, ma il Padova resta fermo nella sua idea di trattenerlo fino a fine stagione. La situazione può cambiare soltanto se si concretizzasse l’interesse di una grande squadra.

Piccioni: Nonostante sia un uomo di Pea, viene ritenuto dalla dirigenza un ottimo difensore. Va via solo in caso di offerte ritenute all’altezza dal giocatore e dalla società.

– Feltscher: Rientrato l’interesse di un club europeo che lo avrebbe chiesto al Parma. Il giocatore dovrebbe dunque rimanere in biancoscudato.

Raimondi: Baraldi e Salvatori sono stati chiari, rimarrà a Padova.

Renzetti: Il Padova vuole trattenerlo, il procuratore chiede più soldi. Aggiornamento al 25 gennaio, data limite per trovare l’accordo. La società non vorrebbe perderlo a parametro zero.

Cutolo: Non ci sono offerte, rimane a Padova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy