Cutolo: “Le parole del presidente sono dure solo per voi giornalisti. Italiano? Ha dato tanto, merita un finale di carriera diverso”

Cutolo: “Le parole del presidente sono dure solo per voi giornalisti. Italiano? Ha dato tanto, merita un finale di carriera diverso”

Commenta per primo!

Ecco tutte le dichiarazioni di Aniello Cutolo oggi a Bresseo, riportate dal sito ufficiale del Padova.

Sul Novara: “E’ una delle poche parentesi negative stagionali, sappiamo che non abbiamo fatto una partita all’altezza delle nostre potenzialità. Dispiace perché affrontavamo una squadra sulla carta importante ma che passava un periodo di difficoltà. Abbiamo regalato il primo tempo e nella ripresa si sono abbassati e dunque era dura recuperare le due reti di svantaggio.”

La reazione di Cestaro?: “Forse sono dure per voi. E’ lo sfogo di chi non ha digerito la sconfitta di Novara e vuole spronarci, non vedo altro dietro, dobbiamo fare qualcosa in più perché i tifosi se lo meritano! Lo dico con la massima sincerità, non vedo alcun tipo di problema nelle sue parole. Oggi di certo non faremo mille riunioni per parlarne tra di noi in spogliatoio”

“Sfidare il Sassuolo sarà difficile, ma abbiamo le nostre armi per batterli, se non sbaglio stanno facendo meglio della Juventus quando era in B, stanno battendo ogni record! Affrontare la capolista ci permette in caso di vittoria di uscirne rafforzati anche dal punto di vista del morale. Maggior punto di forza del Sassuolo? Non c’è un reparto in particolare, è il collettivo. Il nostro mister li conosce bene, per noi può essere un vantaggio, c’è un modulo e una situazione tattica da affrontare, Pea ci ha sempre dato indicazioni molto dettagliate sugli avversari che andiamo ad affrontare. E’ nella filosofia di ogni allenatore preparare sorprese agli avversari. Sappiamo che il Sassuolo subisce pochissimi gol, noi dobbiamo essere più cinici e sfruttare le nostre occasioni. Ricordi particolari con il Sassuolo? No, nessuno, mi piacerebbe avercene però (sorride, ndr). E’ una squadra diversa da quella della scorsa stagione”.

Sentenza del Tnas? “Ogni giorno può essere quello buono, spero tutto si risolva nella maniera giusta. Parlo al di là del calcio anche dal punto di vista personale, ci ha dato tanto e merita di terminare in tutt’altro modo la sua carriera”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy