De Paula ed El Shaarawy non bastano, finisce 2-2 come all’andata

De Paula ed El Shaarawy non bastano, finisce 2-2 come all’andata

EMPOLI    2

PADOVA   2

EMPOLI: Pelagotti, Moro (23’st Soriano), Valdifiori, Gorzegno, Laurito, Nardini, Stovini, Marzoratti, Mori, Fabbrini (18’st Saponara), Forestieri

A disp.: Handanovic, Chara, Gotti, Musacchi, Michedlidze

All.: Aglietti

PADOVA: Cano, Crespo (7’st Portin), Cesar (36’st Trevisan), Legati, Renzetti; Gallozzi (27’st Cuffa), Italiano, Bovo; De Paula, Ardemagni, El Shaarawy.

A disp.: Agliardi, Rabito, Hochstrasser, Drame.

All.: Dal Canto

Arbitro: Merchiori di Ferrara

Reti: 4’pt Laurito, 23’pt De Paula, 9’st El Shaarawy, 27′ st Valdifiori

Ammoniti: Gallozzi, Legati, Marzoratti

Oggi, in via del tutto eccezionale, vi raccontiamo la partita in tempo reale da un club biancoscudato. Ci troviamo a Codiverno di Vigonza, presso la birreria Pisani, sede del club Elisir Biancoscudato e vi narreremo gli avvenimenti di Empoli includendo i commenti a caldo dei tifosi, scrivendoli in corsivo.

 

Subito doccia fredda per il Padova al 4′, con Laurito che va in gol spizzando di testa un cross dalla sinistra di Gorzegno.

Ecco, lo sapevo, siamo alle solite”, “Gà segnà ‘a Marisa, dime ti…” (riferendosi alla famosa Marisa Laurito, omonima dell’autore del gol)…i primi commenti dopo il gol a freddo.

Il Padova sembra fare davvero fatica a reagire allo svantaggio mentre i toscani hanno in mano le redini della partita. Al 15′ la squadra  di Dal Canto sembra ridestarsi e prova ad impensierire Pelagotti, che però non si fa sorprendere.

“Dai veloci, veloci!”, “Non c’è nessuno di là!!!”, “Che fatica!”, “Tien basa chea baea!”….non si sprecano i commenti di disappunto. E più di qualcuno “consiglia” ai giocatori cosa fare.

Al 23′ una bomba di De Paula si insacca in rete! Il Panda si è sbloccato e ha pareggiato i conti con un gol da cineteca.

Un boato rimbomba nella sala, la gioia è incontenibile! Scrosci d’applausi per il brasiliano, ed è la prima volta da quando è arrivato.

Il gol riporta in parità non solo il risultato ma anche la partita che sembra essersi incanalata nella direzione dell’equilibrio, anche se l’Empoli cerca di spadronegiare e al 37′ si porta vicinissimo al vantaggio con una combinazione Laurito-Forestieri. Al 39′ ci prova il Padova con Renzetti, che si invola sulla sinistra ma spreca un cross calciando altissimo. Al 40′ ancora Padova con De Paula che di testa prova a sorprendere Pelagotti, ma il numero 1 toscano ci arriva. Nel concitato finale di primo tempo le occasioni si susseguono da ambo le parti.

Inizia la ripresa e il Padova è subito molto propositivo e De Paula al 2′ sfiora il gol.

In sala prima del fischio d’inizio del secondo tempo qualcuno esclama “Vai De Paula!”. Poi al gol mancato, invece dei soliti fischi che piovevano sul brasiliano fino alla scorsa partita, arrivano gli applausi. Imprecazioni contro Renzetti, reo di non azzeccare un cross. All’8 tutti in piedi “Vai El Sha, vai, vai vai, vai….goooooooooooooooool!!!” . E tutto il locale esplode di gioia!

All’8 infatti il Faraone tutto solo aloppa verso la porta, salta il portiere e trova l’angolino basso sul secondo palo! 1-2, Padova in vantaggio! Al 16′ De Paula emula El 92 ma è generoso e la passa a Renzetti, al quale bastava appoggiare per Ardemagni per bucare la rete. Ma calcia alto e si prende le sue da Arde…e dai tifosi. Al 19′ Italiano serve ottimamente De Paula che apre per Ardemagni, ma il milanese calcia al volo e il suo tiro non è preciso. Al 27′ Valdifiori trova il pari con una traiettoria centrale fortuita, anche se il gol sembra viziato da un fallo di mano. 2-2. Le squadre sono notevolmente calate, complice un caldo quasi estivo. Al 43′ Ardemagni si porta in area ma la stanchezza gli taglia le gambe e viene anticipato. Dopo 4 minuti di recupero Merchiori di Ferrara manda tutti sotto la doccia.

La delusione in sala è notevole, ma si guarda il salto positivo. Un pari con l’Empoli è comunque prezioso. (Insulti pesanti contro Cuffa, giudicato “da patronato”)

Un pari che sta stretto al Padova, che per ampi tratti, dopo un avvio in sordina, ha dominato il gioco. Strepitoso El Shaarawy, l’arma in più di questo Padova. Disastroso Renzetti, inguardabile e lontano anni luce dal terzino ammirato lo scorso anno. Col Porto, sabato prossimo, in casa, l’imperativo è vincere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy