Donati espulso, Padova sconfitto per la prima volta in casa. Novembre mese nero

Donati espulso, Padova sconfitto per la prima volta in casa. Novembre mese nero

Commenta per primo!

PADOVA       0

GROSSETO  1

PADOVA (4-3-3): Perin; Donati, Schiavi, Trevisan, Renzetti; Osuji (15’st Cuffa), Italiano, Marcolini (40’st Jidayi); Drame (11’st Hallenius), Cacia, Lazarevic

A disp.: Cano, Legati, , Milanetto, Ruopolo

All.: Alessandro Dal Canto

GROSSETO (4-1-4-1): Narciso, Antei, Iorio, Olivi, Giallombardo, Crimi, Ronaldo (35’st Zanetti), Alfageme, Caridi, Mancini (10’st Consonni), Sforzini (27′ Alessandro).

A disp.: Mangiapelo, Asante, Gerardi, Petras

All.: Giannini

Arbitro: Pinzani di Empoli

Reti: 9’pt Sforzini (R)

Ammoniti: Crimi, Antei, Trevisan, Sforzini, Cuffa, Giallombardo, Jidayi

Esplusi: 28′ st Donati per doppia ammonizione

Note: Allestiti fuori dallo stadio punti di raccolta fondi per gli alluvionati liguri

Momento davvero emozionante prima del match: Marcello Cestaro e Barbara Carron hanno consegnato a Cristiano Sandri una maglia del Padova con il numero 1 e il logo della fondazione Gabriele Sandri. La Fattori alza il coro “Gabriele uno di noi” mentre Presidente e vicepresidente applaudono i ragazzi della Fattori, che li chiamano sotto la curva! Poi i tifosi biancoscudati acclamano il Cavaliere “Un Presidente, c’è solo un Presidente!”

Parte bene il Padova, subito in attacco con Cacia.

All’8′ Alfageme cade in area, il direttore di gara vede un fallo di Renzetti e assegna il rigore: Sforzini dal dischetto beffa Perin.

Al 23′ bella intuizione di Osuji per Italiano ma l’azione sfuma. Poi un colpo di testa di Schiavi quasi sorprende Narciso che però devia in corner. Ma per l’arbitro l’angolo non c’è e inizia la contestazione del pubblico verso Pinzani.

Al 33′ punizione per il Padova, batte Marcolini per la testa di Cacia, ma il calabrese la mette di poco alta sulla traversa.

Al 35′ scontro di gioco tra Narciso e Drame, entrambi soccorsi dai sanitari, ma fortunatamente entrambi riprendono il loro posto in campo un paio di minuti dopo senza conseguenze.

Al 48′ ci prova Osuji dalla distanza.

Nessun cambio al ritorno delle squadre in campo.

Al 5′ corner per il Padova che si conclude con un nulla di fatto.

All’11 debutto in campionato per Linus Hallenius che rileva Drame. Pochi minuti dopo fuori anche Osuji, dentro Cuffa.

Intanto dalla Fattori si alzano cori contro la giunta comunale: insulti per il sindaco Zanonato e l’assessore allo sport Zampieri.

Al 25′ la prima vera azione pericolosa del Padova con la cavalcata di Marcolini che imbecca ottimamamente Lazarevic ma Iorio intercetta. Poi due parate consecutive di Narciso sulle incursioni biancoscudate. Al 28′ seconda ammonizione per Donati che viene mandato dritto negli spogliatoi. Il fallo su Caridi costa caro al terzino (uscito dal campo infuriato) che salterà la prossima partita. Tegola per il Padova che deve rinunciare ad uno dei suoi uomini migliori.

 Al 34′ altra occasione gihiotta per il Padova con Hallenius che si porta a tu per tu con Narciso, ma all’ultima ha la meglio il portiere maremmano.

Continuano le contestazioni dei tifosi ndi ogni settore contro Pinzani, reo di una gestione della aprtita sicuramente non sufficiente.

Il Padova nei minuti finali prova l’assalto ma proprio il direttore di gara spesso interrompe l’azione per inezie.

La partita finisce dopo 4 minuti di recupero. Vince di misura il Grosseto grazie al rigore trasformato nel primo tempo da Sforzini

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy