Farias, il giorno della verità . Ci pensano Cestaro e Campedelli

Farias, il giorno della verità . Ci pensano Cestaro e Campedelli

Commenta per primo!

La trattativa per il ritorno al Chievo di Diego Farias è in stallo da qualche giorno. Motivo per cui l’affare è passato direttamente nelle mani dei due presidenti, Campedelli e Cestaro, che si incontreranno oggi (probabilmente in sede all’Unicomm, a Dueville). Che i gialloblu non avranno vita facile nel riavere a gennaio il loro gioiello, ormai è chiaro: sia Cestaro che Baraldi sono seriamente intenzionati a trattenere il giocatore fino a giugno e ieri in tarda serata anche il procuratore del brasiliano, Mariano Grimaldi, ha mostrato qualche dubbio sul ritorno di Farias al Chievo utilizzando il condizionale (significativo, dopo le granitiche certezze di qualche giorno fa): “Farias dovrebbe tornare al Chievo” ha detto in un’intervista a un sito romanista. Dicevamo, Cestaro e Campedelli: saranno i due patron oggi a decidere, in base ad accordi che potrebbero anche travalicare l’ambito calcistico (le due aziende, come noto, da anni lavorano insieme). La sensazione è che Farias non se ne andrà senza una contropartita in cambio: e il punto è proprio qui, al momento di contropartite che interessano al Padova non ce ne sono. “Farias è unico, insostituibile” ha ribadito ieri Baraldi in conferenza stampa, “Non c’è un piano B, se il brasiliano dovesse andarsene”. Staremo a vedere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy