Foscarini e la salvezza più sofferta: “Ci credo ancora, ma dobbiamo migliorare in attacco. Confido in Djuric”

Foscarini e la salvezza più sofferta: “Ci credo ancora, ma dobbiamo migliorare in attacco. Confido in Djuric”

Da Il Mattino di oggi:

Mister Claudio Foscarini, la squadra le sta dando nelle ultime due partite segnali forti. E’ soddisfatto? «Purtroppo i risultati non hanno premiato delle prestazioni soddisfacenti. In questo momento abbiamo la necessità di trovare i tre punti. Sono felice di aver rivisto una squadra vigorosa, che ha lo spirito giusto. Ripartiamo da queste due partite per cercare di cogliere al più presto una vittoria, perché di questo passo siamo tutti consci che non ci salviamo. Abbiamo la necessità di cambiare marcia». Cosa è cambiato nelle ultime giornate rispetto al Cittadella spento di Terni? «Evidentemente avevamo bisogno di beccare altri schiaffi per avere una reazione. Quest’anno ne abbiamo dovuti incassare di più, rispetto alle ultime stagioni. Probabilmente la squadra si è resa conto di aver toccato il fondo e che doveva ripartire in modo diverso. I ragazzi hanno capito che con quell’andazzo la retrocessione sarebbe stata inevitabile. Hanno ritrovato lo spirito per reagire e lottare». Ci dice tre aspetti su cui il Cittadella deve migliorare? «In fase offensiva dobbiamo creare qualcosa in più. Djuric potrà darci una grossa mano, Coralli sta crescendo e confido nel recupero di Donnarumma. In difesa bisogna rivedere qualcosa: stiamo subendo troppo se vogliamo salvarci. Infine credo che a questo punto la squadra debba avere la giusta mentalità e ulteriore consapevolezza del momento. Bisogna lottare tutti insieme all’insegna del motto tutti per uno, uno per tutti». Crede di più alla salvezza dopo gli ultimi due punti conquistati? «Certo. La squadra è viva, mi segue e finchè avrò questi segnali dai miei giocatori ci crederò fortemente». Ora avete in serie Crotone, Carpi e Padova. Sogna i 9 punti conquistati all’andata? «Mi auguro possa ripetersi quella svolta che eravamo riusciti a dare all’andata. Pensiamo tuttavia prima al Crotone, che è una delle squadre che pratica il miglior calcio della serie B». La squadra. Sono rientrati in gruppo Marino, Rigoni e Perez, mentre hanno continuato a lavorare a parte Piscitella e De Leidi. A riposo a scopo precauzionale per una contusione Paolucci. Sabato non ci sarà Surraco, squalificato. Oggi ultimo allenamento con il rientro dei nazionali Under 20 Di Gennaro, Pecorini e Busellato. Domani la partenza per Crotone. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy