Foscarini: “Possibilità  di rimanere? 50 per cento”

Foscarini: “Possibilità  di rimanere? 50 per cento”

L’idea dell’onda decumana ha affascinato poeti, scrittori e pittori: si dice che ogni decima onda è la più grande e la più devastante, quella che ti spazza via. Chissà se per Claudio Foscarini il decimo anno alle porte coincide proprio con la classica onda decumana. Difficile, impossibile far sbilanciare a tal proposito l’allenatore del Cittadella, il cui contratto scadrà il 30 giugno. “L’onda che ti porta via poteva arrivare anche dopo un anno, oppure al settimo – ci spiega Claudio Foscarini, l’allenatore più “longevo” tra i professionisti – dipende un po’ dagli eventi. Non credo che il decimo rappresenti un particolare spartiacque. Non ho ancora deciso, ma martedì e mercoledì sarò per due giorni a Cittadella. Incontrerò il direttore Stefano Marchetti e, poi, comunicheremo la scelta. Al momento siamo al 50 e 50 per cento. Vedremo, vanno fatte delle valutazioni”. Nulla trapela dunque: in molti, tra i tifosi granata, sono pronti però a scommettere che alla fine Foscarini non rinuncerà al decimo anno e, onda o non onda, rimarrà ben saldo al timone del suo Cittadella.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy