Foschi ora al ritiro di Folgaria. In programma un incontro con Capozucca per Hallenius

Foschi ora al ritiro di Folgaria. In programma un incontro con Capozucca per Hallenius

Riportiamo un estratto dell’articolo di oggi del Mattino di Padova che anticipa l’incontro tra Foschi e Capozucca per Hallenius.

“Telefonino sempre in mano, spesso appoggiato all’orecchio, look insolitamente sportivo. Rino Foschi è sbarcato a Folgaria per osservare da vicino la sua nuova creatura. Solo a bordo campo, non riesce a star seduto in panchina per più di 5 minuti. Si alza, cammina freneticamente, a volte alza la voce quando uno dei mille interlocutori quotidiani gli fa perdere la pazienza. Fra le tante chiamate spicca quella con Stefano Capozzucca, ds del Genoa.

Al Padova manca ancora un bomber e l’obiettivo numero uno per l’attacco è Linus Hallenius, 22 anni, centravanti svedese, la cui carriera finora è stata frenata da un paio di infortuni al ginocchio, l’ultimo dei quali ne ha frenato l’esperienza al Lugano, sei mesi da inizio 2011, conditi da appena 6 presenze e 3 gol. Tornato al Genoa dal prestito, Hallenius vorrebbe restare in rossoblù per provare a giocarsi una chance in A e per ora mugugna all’ipotesi di scendere di categoria. Foschi però non demorde e si incontrerà proprio con Capozzucca a breve. Per ora il primo faccia a faccia in ritiro è stato quello con Giambattista Pastorello, intravisto ieri pomeriggio a colloquio col ds biancoscudato al Golf Hotel. Amico di Preziosi, fino a poche settimane fa presidente del Lugano, impossibile con l’ex numero uno del Verona non aver parlato di Hallenius. «Ma no, Giambattista è un amico, è venuto a salutarmi perché ha la casa qui vicino», nicchia Foschi, prima di confermare l’ipotesi Hallenius. «Si, ci piace molto perché è un centravanti ma può agire anche da esterno. Proprio le caratteristiche che cerchiamo».

Ma non si era detto che serviva un bomber? Lo svedese promette bene, ma deve ancora dimostrare di saper segnare con continuità in Italia. Nessun problema, Foschi ha già in mente tutto. Una volta convinto Hallenius ad accettare il biancoscudo, il ds negli ultimi giorni di mercato tornerebbe alla carica per strappare nuovamente il prestito di Succi. Con le spalle coperte dallo svedese e da Ruopolo il Cigno potrebbe pensare solo a guarire con calma, per tornare tirato a lucido per la fine del girone d’andata.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy