Grandi manovre per l’attacco, chiesto Papa Waigo

Grandi manovre per l’attacco, chiesto Papa Waigo

Esclusiva Padova Sport

Ore frenetiche di trattative per Rino Foschi, altro che abbuffata di Ferragosto. Il dirigente romagnolo, nel tentativo di “tamponare” l’emergenza attaccanti dopo l’infortunio di Vantaggiato, sta valutando nuove opportunità. L’indiscrezione dell’ultima ora parla di un interessamento per l’attaccante di colore della Fiorentina Papa Waigo N’Diayè (26 anni): Foschi avrebbe bussato alla porta dell’amico Pantaleo Corvino per chiedere il prestito del senegalese, che debuttò a Verona nella stagione 2001-2002 proprio sotto la sua gestione. Il ds biancoscudato conosce dunque molto bene Papa Waigo, del quale parlò con il collega della Fiorentina già all’inizio di luglio, come alternativa al più giovane Babacar (che la società viola non intende cedere nemmeno in prestito).

SUCCI. L’attaccante bolognese è sempre più vicino al Padova, dovrebbe essere lui il prossimo acquisto biancoscudato, salvo sviluppi clamorosi della trattativa.

DE PAULA E GLI ALTRI NOMI. La trattativa per il brasiliano si è complicata notevolmente, anche se il suo procuratore Petrin (seduto fianco a fianco a Foschi in tribuna durante Padova-Este) è apparso ottimista. In alternativa è tornato a circolare il nome di Nando Sforzini rientrato all’Udinese dopo una sfortunata parentesi a Bari, ma su di lui è in vantaggio il Modena. Dopo l’infortunio a Vantaggiato, al Padova è stato proposto anche Maurizio Nassi, un ex che sarebbe felice di tornare anche come seconda scelta. Piacciono anche Pichlmann del Grosseto (c’è anche il Verona tra le pretendenti) e Della Rocca della Triestina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy