Il Padova riposa, ma alla Guizza c’è l’amarcord vecchie glorie 1994/95-ultras. Presente anche Vlaovic

Il Padova riposa, ma alla Guizza c’è l’amarcord vecchie glorie 1994/95-ultras. Presente anche Vlaovic

È il giorno in cui, per forza di cose, si dovranno rispolverare vecchie bandiere, maglie, sciarpe. Ma forse è meglio munirsi anche di fazzoletti per asciugare qualche lacrima, perché la commozione, per chi ha il Biancoscudo nel cuore, sarà tanta. Per festeggiare il ventennale della storica salvezza di Firenze in Serie A, la Tribuna Fattori ha organizzato il ritrovo delle vecchie glorie che parteciparono al campionato 1994/95. Esattamente come successe lo scorso anno, con i protagonisti dello spareggio di Cremona in campo all’Appiani, il Padova che disputò il primo campionato di serie A a distanza di 32 anni dall’ultima volta tornerà a giocare insieme. E ci saranno quasi tutti, a cominciare dai due elementi più attesi e amati di quella stagione: Michael Kreek e Goran Vlaovic. L’olandese a Padova ogni tanto torna anche per lavoro (è nello staff tecnico delle giovanili dell’Ajax) e vent’anni fa calciò il rigore decisivo che salvò i biancoscudati e mandò in B il Genoa. Il croato, invece, non si è lasciato benissimo con la piazza padovana, pubblicamente non è più tornato, ma ha accettato di buon grado l’invito ed è rimasto nel cuore di tantissimi tifosi. E poi ci saranno tanti altri giocatori amatissimi, da “Nanu” Galderisi al capitano Damiano Longhi, passando per Coppola, Balleri e Gabrieli. Ancora in forse l’allenatore Mauro Sandreani (oggi nello staff della Nazionale con Antonio Conte) e il portiere Adriano Bonaiuti, che aspetta solo di ricevere la giornata libera da Roberto Mancini (è all’Inter e segue Handanovic) per tornare a riabbracciare i vecchi compagni. I ragazzi del ’95 sfideranno in amichevole una selezione di tifosi della “Fattori”, alla quale si uniranno anche il presidente del Padova Giuseppe Bergamin con il figlio Marco e il vice-presidente Edoardo Bonetto. Teatro della sfida non sarà lo stadio Appiani, inagibile per i lavori di ristrutturazione della tribuna ovest, ma il centro sportivo Gozzano alla Guizza, dove si allena il Padova. Ritrovo alle 17.15, fischio d’inizio alle 18 e poi vecchie glorie e tutti i tifosi a cena assieme per inaugurare la kermesse di “Appiani in festa” al parcheggio sud dello stadio Euganeo. Dalle 20 la stagione sarà rivissuta attraverso aneddoti e filmati, e le maglie “replica”, indossate dalle due squadre nella partita del pomeriggio, saranno messe all’asta a favore dell’associazione Uniti per crescere, che è a sostegno dei bambini con malattie neurologiche. “Appiani in festa”, quindi, andrà avanti fino a domenica prossima con un ricco programma. Domani serata dedicata alla Tribuna Fattori, mentre mercoledì è il giorno della presentazione della prima squadra, condotta da Lady Helen. Sul palco saliranno i protagonisti della prossima stagione, assieme ai quali saranno presentate anche la squadra del calcio Padova femminile e del calcio Padova a 5. Giovedì concerto dei Joe Back, venerdì dei Supernova, sabato degli Havana. Sempre sabato, alle 17.30, sarà presentato il libro, alla presenza dell’autore Simone Nastasi, “Il caso Speziale”. Ogni sera stand culinari e dj set.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy