Il Padova torna a Bresseo dopo aver provato il sintetico. Laczko: “Qui per giocare. Pressioni? Ho vissuto situazioni peggiori”

Il Padova torna a Bresseo dopo aver provato il sintetico. Laczko: “Qui per giocare. Pressioni? Ho vissuto situazioni peggiori”

Commenta per primo!

Dopo aver provato il sintetico di Montegalda (prove generali in vista della partita di sabato a Novara, sul sintetico del Piola), il Padova torna ad allenarsi oggi a Bresseo. Alle 12 in conferenza stampa a Bresseo parlerà Zsolt Laczko, appena rientrato dall’impegno in nazionale con la sua Ungheria. L’esterno è candidato a una maglia da titolare a Novara, in ballottaggio con Ampuero.

Laczko: “Nazionale? Abbiamo perso la prima con la Romania, bene la seconda invece con l’Estonia. Ora abbiamo l’Olanda, speriamo bene. Oggi è stato praticamente il primo allenamento, perché sono andato in nazionale appena arrivato a Padova. Nuovi compagni? Sono contento, in più ho trovato un mio connazionale, Feczesin. Abbiamo giocato insieme nel Debrecen. L’anno scorso per me non è andata bene, sono stato anche 5 mesi fuori, ho giocato gli ultimi 3 mesi quando le cose non andavano bene. Il mio ruolo? Gioco terzino sinistro o quinto nel 3-5-2. Con il Debrecen ho giocato in Champions League, speravo di rimanere alla Samp? Sono comunque contento della scelta di venire a Padova, sono qui per giocare. Il momento del Padova? Ho vissuto situazioni peggiori a Genova con la Samp, il calcio italiano è questo… Marcolin? Abbiamo parlato riguardo il mio ruolo e il modulo. Mi ha chiesto un po’ della nazionale e di come gioco lì”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy