Il procuratore di Hallenius scatenato, duro attacco al Padova: “Giocano solo i raccomandati di Dal Canto”

Il procuratore di Hallenius scatenato, duro attacco al Padova: “Giocano solo i raccomandati di Dal Canto”

L’ingresso in campo di Succi venerdì ad Ascoli è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il procuratore di Hallenius, Hasan Cetinkaya, e’ andato su tutte le furie. Sperava di vedere entrare in campo il suo assistito e invece Dal Canto ha preferito far esordire il Cigno, a un anno dalla sua ultima apparizione. Cetinkaya ha sfogato la sua rabbia al quotidiano svedese Aftonbladet: “La situazione sta peggiorando ogni giorno di piu’ – ha detto – dobbiamo risolvere questo problema subito. Il Genoa ha speso un sacco di soldi per portarlo in Italia e aveva delle aspettative. Linus è stato infortunato per due mesi, ma adesso sta benissimo. Ha giocato benissimo le due partite in cui è stato schierato, ma inspiegabilmente nel match successivo è stato escluso. Devo reagire, Linus sta male, non vive bene questa situazione. C’è molta politica al Padova, l’allenatore ha portato i suoi pupilli e li fa giocare sempre. Molti si chiedono perché Hallenius, pur superiore a chi scende in campo, debba rimanere in panchina a guardare. Il Genoa è arrabbiato e non capisce la situazione. Il Padova gli aveva promesso tutto, che sarebbe stato la stella della squadra, che avrebbe avuto la maglia numero nove, che sarebbe stato il centravanti titolare. Stavamo chiudendo con il Real Saragozza quest’estate, ma ci siamo fidati del Padova e abbiamo fatto un grosso errore”. In effetti la situazione dello svedese e’ molto particolare: il Padova, ricorderete, s’impuntò in estate per ottenere il prestito dal Genoa dell’attaccante, che era seguito in Europa da numerosi club. Ora il giocatore, che ha superato i guai fisici, sta soffrendo la folta concorrenza e, stando a questo sfogo del suo procuratore, sembra che il suo tempo a Padova sia già scaduto. Foschi ha già dichiarato che incontrerà presto Cetinkaya per sincerarsi delle sue dichiarazioni ed eventualmente studiare delle soluzioni alternative.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy