Italiano torna protagonista: “Mi ispiro a Del Piero”

Italiano torna protagonista: “Mi ispiro a Del Piero”

Vincenzo Italiano, tra i migliori in campo ieri a Grosseto, ha parlato alla stampa oggi a Bresseo tornando sulla match pareggiato in terra toscana: “Diciamo che abbiamo spento la luce sul 2-0, e alla fine siamo stati puniti da Sforzini che ritengo uno degli attaccanti più forti della categoria. Ieri l’obiettivo era ritrovare l’autostima, e credo si sia vista anche molta personalità soprattutto dal centrocampo in su. La traversa? Pensavo di segnare, l’avevo colpita così bene la palla!”. Una battuta sul contratto, ancora in scadenza: “Se mi sento come Del Piero? Lui è un professionista esemplare, mai una parola fuori posto in vent’anni di carriera. E’ un esempio anche per me, quando nelle difficoltà devi mandare spesso giù bocconi amari. Condivido gli stessi valori suoi e a 34 anni cerco di dare sempre il massimo per la maglia che indosso. Se ieri sono riuscito alla mia età a giocare una partita a quei ritmi dopo un mese e mezzo di inattività… non riesco a trovare gli aggettivi giusti”. Martedì un altro scontro diretto, dopo quello con il Pescara (a proposito Italiano svela di aver già preso sei schiaffi da Zeman in un lontano Avellino-Verona): “Stiamo faticando molto in casa ultiamamente, martedì è uno scontro d’alta classifica, il Sassuolo è una squadra che gioca con tutti gli 11 effettivi dietro la linea della palla sfruttando i varchi, e lo faranno anche contro di noi. Dobbiamo cercare di giocare come nel primo tempo di ieri, abbassando il ritmo quando serve e gestendo al meglio la palla”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy