Jidayi e la crisi di novembre: “Normale, l’importante è arrivare pronti al rush finale”

Jidayi e la crisi di novembre: “Normale, l’importante è arrivare pronti al rush finale”

Commenta per primo!

Se c’è qualcuno che più di tutti si intende delle famose crisi novembrine del Padova, quello è Jidayi. Il possente mediano ne ha viste di tutti i colori da quando indossa la maglia biancoscudata: il crollo pre-natalizio di Sabatini alla prima stagione in B, quello di Calori e infine la leggera flessione di Dal Canto. Tutto normale dunque? “Può essere anche normale avere un calo dopo tre mesi intensi – spiega Willy – ma l’importante per noi è arrivare pronti al rush finale, quello che conta. E noi lì abbiam sempre dimostrato che ci siamo sempre!”. L’infortunio ormai è acqua passata, Jidayi ci tiene a tornare grande: “Vengo dall’infortunio più brutto della mia carriera, voglio dimostrare a me stesso che posso tornare quello di una volta se non ancora meglio”. Sabato è in ballotaggio con Osuji e Cuffa per una maglia da titolare, al posto di Bovo: “Vedremo, c’è una competizione sana tra noi e questo fa bene perché ci tiene tutti sulla corda”. Infine una battuta sulla sua ex squadra, il Sassuolo, che attende il Padova dopo la sfida con il Grosseto: “Conosco il presidente Squinzi, è uno ambizioso. Diciamo che può essere il Novara dell’anno scorso”.

Alle 15 allenamento a porte chiuse a Bresseo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy