L’Aicb scrive ad Abodi: “Cambiate le regole per i biglietti in trasferta”

L’Aicb scrive ad Abodi: “Cambiate le regole per i biglietti in trasferta”

Da “Il Mattino”:

L’Aicb ha scritto una lettera aperta al presidente della Lega di serie B per protestare contro le normative che regolano l’acquisto dei biglietti per le trasferte. «Presidente Abodi, come lei ben sa», si legge nella missiva, «il vero tifoso mette tra le proprie priorità anche quella di seguire la propria squadra in trasferta, ma per poterlo fare ha dovuto accettare,  nel tempo: l’obbligo del biglietto acquistato in prevendita, il biglietto nominativo, i tornelli per entrare allo stadio, una perquisizione personale effettuata all’ingresso (a volte da persone non appartenenti alle forze  dell’ordine), l’obbligatorietà della tessera del tifoso o della fidelity card. Se tanto si è chiesto ai tifosi, senza i quali, è meglio ricordare, il calcio non esisterebbe, oggi una cosa ci sentiamo in dovere di chiedere con forza, che si risolva la problematica relativa alla prevendita dei biglietti per le trasferte, che attualmente prevede una specie di percorso ad ostacoli per entrare in possesso del tagliando. Non è accettabile dover, ulteriormente, far carico al tifoso di sacrifici di tempo e chilometrici giri dell’oca  alla ricerca del tagliando. Chiediamo, pertanto, che venga rivista la normativa che obbliga le  varie società ad appoggiarsi a circuiti di prevendita privati, spesso e volentieri mal funzionanti o di difficile reperibilità, e che sia consentito, come  in passato, alle stesse società di vendere i biglietti per le trasferte ai propri tifosi». I club biancoscudati, intanto, hanno allestito un pullman per Cesena. Partenza venerdì alle 16.15 dal capolinea del tram alla Guizza e alle 16.30 dall’Euganeo. Chi ha partecipato alle trasferte di Modena ed Empoli viaggerà gratis. Per gli altri la quota è di 10 euro comprensiva di viaggio e cena. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy