L’ultimatum di Penocchio alla cordata di Bitonci: 48 ore di tempo o si terrà  il Padova

L’ultimatum di Penocchio alla cordata di Bitonci: 48 ore di tempo o si terrà  il Padova

48 ore. Ci sarebbe un ultimatum di Diego Penocchio alla cordata “sponsorizzata” dal neo sindaco Massimo Bitonci, che, per ora, non ha fatto concreti passi avanti verso il Calcio Padova. Per adesso solo tanto fumo, ma contatti reali tra le parti zero. Difficile, a oggi, misurare con esattezza l’effettiva volontà di questi imprenditori (Guerrino Polito è uno dei nomi, nessuna conferma sugli altri) a formulare un’offerta che invogli Penocchio a passare la mano. Stando a quanto riportato da Il Mattino, Penocchio, scaduto l’ultimatum, andrà avanti da solo: molto probabilmente senza Andrea e Marco Valentini (per quanto riguarda il secondo, ci sarebbero anche dei motivi strettamente personali alla base della scelta di non proseguire alle dipendenze dell’imprenditore bresciano). Si cercherà di risolvere la questione “Sottovia”, con l’ex presidente Cestaro che potrebbe anticipare una parte della lauta sponsorizzazione (relativa al logo sulla maglia, visto il contratto in essere per altri due anni) per liquidare l’ex segretario generale del Calcio Padova.

Indagine GdF: è in questi giorni al vaglio il materiale sequestrato dopo il blitz dello scorso 5 giugno. Sotto la lente delle Fiamme Gialle, il rapporto poco chiaro tra Padova e Parma a quanto pare non solo a riguardo dell’ultima stagione. Si sta indagando su alcune operazioni effettuate nella stagione 2012/13 (ad esempio la famosa plusvalenza fittizia Galli-Portin), e sull’operazione di vendita del Padova della scorsa estate. “Qualcun altro deve preoccuparsi, non noi” aveva detto Andrea Valentini: non è escluso che il riferimento sia proprio all’ex presidente Marcello Cestaro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy