Legati: “Felice che i tifosi mi vogliano capità no. Non vedo l’ora di ricominciare, partire in sordina ci farà  bene”

Legati: “Felice che i tifosi mi vogliano capità no. Non vedo l’ora di ricominciare, partire in sordina ci farà  bene”

Elia Legati, che i tifosi del Padova, secondo il nostro sondaggio, vorrebbero capitàno per la prossima stagione, è intervenuto questa sera durante la trasmissione Padova Sport Estate: “Mi fa molto piacere, penso che nel calcio come nella vita si possa fare bene e meno bene ma l’importante è avere sempre l’atteggiamento giusto – ha commentato il difensore biancoscudato, da poco rientrato da Napoli dove ha partecipato al matrimonio dell’ex compagno di squadra Davide Di Gennaro – Io posso aver fatto degli errori però, personalmente, credo di aver dato sempre il massimo, nonostante questa seconda stagione ci siano stati un po’ di alti e bassi. Il capitàno non è solo in campo, ma anche nello spogliatoio, accetterei la fascia se il mister me la proponesse, così come penso l’accetterebbe anche Trevor”. Sulla stagione alle porte: “Vi devo dire la verità, non vedo l’ora di ricominciare perchè penso che quest’anno si possa fare davvero bene. L’anno scorso sono successe mille cose e all’inizio tanti proclami, quest’anno partire un po’ in sordina può farci bene. Il ruolo di quest’anno: spero solo di non cambiare spesso, va bene centrale o terzino ma senza troppa alternanza. La difesa a tre di Pea si addice bene alle mie caratteristiche: il centro destra è un po’ una mezza cosa tra terzino e centrale. Pea? Non lo conosco personalmente però quest’anno mi ha fatto un’ottima impressione. Sassuolo squadra con grande solidità difensiva che mi piacerebbe molto avere anche qui a Padova. Pea è l’allenatore che ci serviva”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy