LIVE Foschi lascia Padova, via al progetto Baraldi. àˆ Salvatori il nuovo ds

LIVE Foschi lascia Padova, via al progetto Baraldi. àˆ Salvatori il nuovo ds

In tempo reale tutti gli sviluppi sulle scelte tecniche del Padova in vista della prossima stagione

21.20: Con l’arrivo di Salvatori a Padova si pensa ora alla panchina. Il nuovo ds con Baraldi e Cestaro valuteranno alcuni nomi. Salvatori fu tra i protagonisti del Perugia del presidente Gaucci che raggiunse la promozione in serie A. All’epoca l’allenatore era Serse Cosmi, uno dei nomi possibili per il nuovo Padova. Rimane sempre d’attualità Devis Mangia. Un altro candidato è l’esperto Franco Colomba. 

19.25: Arriva il comunicato del Padova:  Il Calcio Padova informa che nel tardo pomeriggio di oggi la Società Biancoscudata ha raggiunto l’accordo con il sig. Fabrizio Salvatori, cui è stato affidato l’incarico di Direttore Sportivo per la stagione 2012-2013. Nato a Pesaro il 30 luglio 1955, ex calciatore professionista, giocava nel ruolo di terzino e dal 1982 al 1986 ha vestito la maglia biancoscudata collezionanado una promozione in B nel 1982, 83 presenze e 1 gol. Da direttore sportivo ha esordito nella Vis Pesaro, poi ha lavorato in piazze importanti come Pistoia (Promozione in serie B), Ascoli, Perugia (promozione in serie A), Torino (promozione in serie A) e Bologna (promozione in serie A). Nel corso della sua carriera è stato anche al timone del settore giovanile del Napoli e del Palermo.

19.17 UFFICIALE: Fabrizio Salvatori è il nuovo ds del Padova.

17.44: Salvatori sembra aver convinto Cestaro, intanto Foschi è in sede a Padova per i saluti.

17.35: Ecco quanto scrive Gianluca Di Marzio sul suo blog: “È finita ufficialmente l’avventura di Rino Foschi come ds del Padova: risoluzione consensuale e via al progetto Baraldi. Che ha già contattato Fabrizio Salvatori, ex ds del Bologna e già a Padova come giocatore. In questo momento, è proprio lui il favorito. L’altro nome è quello di Minotti che ha lasciato Cesena ma non è stato ancora sondato. Come allenatore, la prima scelta di Baraldi, su consiglio di Sacchi, è Devis Mangia”.

16.20: Si attende ora l’investitura ufficiale di Baraldi (sarà nuovo direttore generale). Il manager modenese intanto avrebbe già raggiunto un accordo di massima con il nuovo ds: con Minotti o con Salvatori?

16.00: Ufficializzata la rescissione consensuale del contratto di Foschi, leggi comunicato: http://www.padovasport.tv/?action=read&idnotizia=5249

6 giugno, ore 10.00: Cosa bolle in pentola all’Unicomm? E’ davvero difficile da capire. Certo che questi tira e molla di giugno non sono una novità. Così commenta Il Mattino di oggi: “Un film, ripetiamo, già visto in passato (ricordiamoci i colloqui con Bertani, condotti per un mese e poi naufragati), che siamo costretti a “sciropparci” un’altra volta. Ma così vanno le cose: d’altra parte, c’è a Padova un’alternativa concreta al cavaliere? Risposta: no. Nè ora nè tantomeno nell’immediato futuro”.

19.30: E’ terminato l’incontro tra Cestaro e Baraldi, un altro summit interlocutorio a quanto pare. A breve vi faremo sapere, anche se sembra che neanche stasera si avranno notizie concrete sul futuro del Padova.

17.00: In serata l’incontro tra Luca Baraldi e il presidente che questa volta non dovrebbe slittare ulteriormente. Foschi risulta essere ancora a Cesena.

5 giugno, ore 10.00: Una settimana di silenzio in casa Padova: http://www.padovasport.tv/?action=read&idnotizia=5243

22.05: Il silenzio di Cestaro, secondo alcune fonti, sarebbe indicativo di alcuni importanti movimenti societari dietro le quinte. Il presidente starebbe pensando di vendere parte delle quote? C’è anche questa ipotesi.

20.00: Poche ore fa Apolloni ha deciso di lasciare Gubbio, nonostante la proposta di rinnovo della società eugubina. Apolloni ha in ballo offerte dalla serie B, c’è un discorso avviato anche con il Padova come noto, anche se per la società biancoscudata non sembra essere una prima scelta.

19.15: A proposito di Nevio Scala (in tanti ci chiedete se la candidatura è ancora attuale): con Minotti non è da escludere nemmeno l’arrivo dell’ex allenatore del Parma. 

19.00: Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, Baraldi avrebbe avuto un colloquio con Minotti nel pomeriggio: pare che sarà lui alla fine il ds del Padova. Su Salvatori arrivano smentite da chi lo conosce bene: “Non si parlano da un po’ con Baraldi” ci dice una fonte, che gradisce rimanere anonima, no invece ad Osti e a Galli. A proposito di quest’ultimo, tante mail ci sono pervenute in redazione contro il suo possibile arrivo. 

12.30: Giovanni Galli, senza essere troppo esplicito, conferma contatti con Baraldi. Ma c’è da aspettare la decisione del presidente: “Se al Padova dovesse esserci Baraldi – spiega Galli, intervistato dal Gazzettino – probabilmente potrebbe esserci qualcosa dopo, ma al momento non c’è nulla. Con Baraldi ci siamo sentiti, come facciamo da sempre, due-tre volte  alla settimana. Deve essere in primis il presidente a fare una scelta, continuare o cambiare. Nel momento in cui sarà presa una decisione si potrà parlare di altre situazioni. Aspettiamo”.

12.20: Queste le parole di Davis Mangia al Gazzettino: “Fa piacere essere accostato al Padova, è una piazza sicuramente importante. Premetto che non ho avuto contatti, ma è una società con una proprietà di livello che ha sempre fatto di tutto per mettere la squadra nelle condizioni di fare un campionato importante. Tra l’altro sono anche una persona a cui piacciono molto le belle città. Baraldi? So che è una persona di calcio, ma non ho parlato con nessuno. Cestaro? Dall’esterno mi sembra un passionale che ha a cuore il bene del Padova. Il contratto mi lega al Palermo fino al 2013? E’ una situazione che andrà affrontata in prospettiva nella prossima stagione, ma non mi sono posto il problema”

10.40: La scelta dipende esclusivamente dall’impressione che avrà Cestaro da questi colloqui (tra oggi e mercoledì il presidente incontrerà alcuni dei candidati). Anche in passato il Cavaliere scartò potenziali allenatori e ds soltanto per la sensazione che ebbe “a pelle”: fu il caso un paio di anni fa di Paratici (ora alla Juve) e di Bigon (attuale ds Napoli).

10.30: Secondo il quotidiano Il Mattino, ci sarebbero oltre Galli e Minotti anche Osti e Salvatori come ds graditi a Baraldi.

4 giugno, ore 9.30: Oggi dovrebbe finalmente risolversi la “grana” Foschi: Cestaro riuscirà a prendere una decisione e a allontanarlo, o si lascerà convincere ad andare avanti con il ds romagnolo? Baraldi intanto attende, sembra ormai certo che l’allenatore prescelto sia Devis Mangia (anche se bisogna fare i conti con l’agguerrita concorrenza per l’ex tecnico del Palermo). Per il ruolo di ds Galli in vantaggio su Minotti.

21.44: Mangia, si aggiunge alla lista di allenatori consigliati da Baraldi (insieme ad Apolloni e Giampaolo). Bisoli è un nome possibile invece nell’eventualità che dovesse rimanere a Padova Rino Foschi.

3 giugno, ore 20.00: Bisoli intanto si propone: ““Mi piacerebbe tantissimo il Padova – spiega al Gazzettino – Con il direttore ho un grandissimo rapporto, conosco anche Ivone De Franceschi, la piazza mi piace”. Nessuna novità nella giornata di oggi, domani invece ci saranno sicuramente passi in avanti: c’è l’incontro Cestaro-Baraldi e probabilmente anche un nuovo colloquio tra il presidente e Foschi.

21.00: Mangia ha ancora un anno di contratto con il Palermo (fino a giugno 2013) a 300.000 euro annui. Stessa cifra più o meno che percepisce Dal Canto.

19.30: Secondo TMW sarebbe un nome di Baraldi (consigliato dall’amico Arrigo Sacchi). Mangia si è detto lusingato dalla proposta formulatagli, ma nel contempo ha deciso di prendersi qualche giorno di tempo per riflettere compiutamente sul progetto del Presidente Cestaro.

19.00: Spunta il nome di Devis Mangia per la panchina del Padova. Ma non è ancora ben chiaro chi ci sia dietro all’operazione: Foschi o Baraldi?

12.22: Baraldi ha posto come condizione per rimanere l’allontanamento di Foschi, viceversa Foschi sembrerebbe accettare la presenza di Baraldi in società, a patto che non entri nelle questioni legate a mercato, gestione squadra e contratti.

12.09: Di Baraldi e del suo progetto abbiamo già detto, ma qual è il piano di Foschi? Il ds biancoscudato ha un sogno, che però a fatica si sposa con la nuova linea societaria imposta dal presidente Cestaro: Delio Rossi. L’ex allenatore della Fiorentina (sollevato dall’incarico a Firenze per l’ormai noto litigio con il giocatore Ljajic) è da sempre un pallino di Foschi. Ci sarebbe addirittura già stata una chiacchierata tra i due su questo argomento. Con Delio Rossi in panchina, Foschi vorrebbe costruire una squadra fatta perlopiù di prestiti, grazie alla collaborazione con club di serie A (Genoa, Milan, Fiorentina su tutti). Giovani promettenti che possano essere valorizzati a Padova, senza quindi spese folli e ingaggi da capogiro. Rossi però è corteggiato anche da club di serie A (Catania su tutti), e l’attendismo di Cestaro non aiuta di certo. Pare ci sia anche un secondo nome sul taccuino di Foschi, ovvero Bisoli (già accostato al Padova nella scorsa stagione).

2 giugno, ore 12.00: Sabato di riposo per il presidente Cestaro, che si dedicherà alla famiglia. Così come Foschi nella sua Cesena. Lunedì il presidente vorrebbe prendere una decisione definitiva incontrando sia Foschi che Baraldi. 

22.03: Ormai è in atto una vera e propria guerra fredda tra Foschi e Baraldi, vince (e dunque rimarrà a Padova) chi riuscirà a convincere Cestaro della bontà del proprio progetto.

22.00: Anche oggi nessuna novità per quanto riguarda le scelte di Cestaro. Tutto tace: si sa solo che Foschi e il presidente si sono incontrati (pare due volte) e che ancora non è stato trovato alcun accordo. Baraldi vedrà nuovamente Cestaro all’inizio della prossima settimana.

1 giugno, ore 10.00: Ancora una volta Cestaro è combattuto sulle scelte da fare, da una parte c’è Foschi a cui il Cavaliere è legato ormai da un rapporto di amicizia (oltre che da un contratto di un altro anno). Dall’altra Baraldi e la famiglia. Tutti insieme non si può andare avanti, questo appare molto chiaro. A fare fronte comune con Foschi c’è anche Sottovia, che mai come in questi giorni, da quando lavora nel Padova, è stato così in discussione. I due avrebbero incontrato ieri Cestaro per convincerlo ad andare avanti senza Baraldi. Situazione davvero incandescente, con il presidente letteralmente tra due fuochi.

14.12: Continuano a rimanere in piedi due piste: Minotti (con Scala e Apolloni) e Galli. Entrambe sono due opzioni che Baraldi ha presentato a Cestaro, al momento non ci sono altri nomi in ballo. 

13.32: Gigi Apolloni, intervistato da TMW a proposito del suo futuro parla così dell’ipotesi Padova: “Su questo non ho nulla da dire”.

13.20: Giovanni Galli, fuori dal giro da un po’ di anni e con un curriculum non certo brillante come dirigente, arriverebbe a Padova con uno sponsor, un imprenditore pare toscano che potrebbe entrare in società.

11.30: Foschi ancora non lascia trapleare niente, contattato dalla nostra redazione si limita a dire: “State sereni, state sereni… Saprete tutto. Adesso non voglio parlare di queste cose”. Il problema è che Foschi, al momento, non risulta avere altre offerte. Dunque difficilmente potrebbe rinunciare a un altro anno di stipendio del Padova. La situazione non è affatto semplice, si parla di ridimensionamento ma il nuovo Padova low cost è costretto paradossalmente a partire con un pesante fardello: il doppio ingaggio di Dal Canto e Foschi (circa un milione in tutto) fino al prossimo anno.

10.53: Baraldi ha già le idee chiare per la parte tecnica del nuovo Padova, aspetta solo il via da Cestaro che arriverà soltanto dopo il congedo con Foschi. Tutti gli indizi portano al tandem Minotti-Scala, con Apolloni o un altro giovane in panchina.

31 maggio, ore 10.00: Foschi al momento non rilascia dichiarazioni, Cestaro dal canto suo prima di nominare ufficialmente Baraldi nuovo dg vuole sistemare la questione con l’attuale direttore sportivo.

23.59: Nulla trapela al momento dall’incontro Foschi-Cestaro che dovrebbe essersi tenuto oggi nel tardo pomeriggio. 

17.45: Con Minotti e Scala la panchina potrebbe essere assegnata ad Apolloni, ma ci sono anche altri nomi in lizza come quello di Giampaolo, che ha già allenato diversi anni in serie A nonostante la giovane età. Cestaro ieri in conferenza stampa è stato chiaro, sarà un tecnico giovane.

14.00: Una fonte da Cesena ci fa sapere: “Minotti ha salutato tutti dicendo che andrà al Padova. Sarebbe un pazzo se avesse rinunciato a un altro anno di contratto con il Cesena, senza avere già in tasca un’alternativa”. Ulteriore conferma del possibile approdo di Lorenzo Minotti a Padova nel ruolo di ds.

12.52: Ecco un passaggio importante della conferenza stampa di ieri del presidente Cestaro: “Questa mattina Baraldi mi ha fatto vedere i conti, giustamente lui ha dimezzato il budget di spesa per l’anno prossimo. Ora bisogna capire se con quel budget di spesa riusciamo a trovare giocatori e allenatore che siano in grado di fare per Padova il giusto lavoro che si deve fare a Padova. Ricordiamoci che siamo Padova e non qualche altro paese…”. Tradotto significa che Cestaro non ha accantonato le sue ambizioni, si cercherà comunque di fare una squadra competitiva.

12.47: Importanti novità attese in serata. 

12.30: In programma oggi incontro Cestaro-Foschi. Il ds lascerà Padova e potrebbe rimanere fermo un anno.

12.00: Ecco un’altra delle opzioni di Baraldi: Lorenzo Minotti con Nevio Scala. Minotti, ha appena rinunciato ad un altro anno di contratto con il Cesena, fonti vicine all’ex giocatore del Parma parlano di contatti già avviati con il Padova. Minotti arriverebbe con Nevio Scala, nel ruolo di direttore tecnico, con Apolloni possibile allenatore. Si riformerebbe così parte del Parma dei miracoli di qualche anno fa. Un’altra bella suggestione, dopo la nuova Zemanlandia creata a Pescara.

ore 1.00: Luca Baraldi, che presto sarà nominato direttore generale del Padova, avrebbe scelto Giovanni Galli come nuovo direttore sportivo (lo avevamo segnalato qualche giorno fa come prima scelta, davanti a Marchetti e Bonato) mentre per quanto riguarda la panchina ci sarebbero tre nomi sul taccuino della coppia Baraldi-Galli, ancora top secret. Cestaro incontrerà Foschi nelle prossime ore, si cercherà di raggiungere un accordo per l’ultimo anno di contratto (scadenza giugno 2013) dell’ormai ex ds biancoscudato. Il Cavaliere prenderà presto una decisione anche su Gianluca Sottovia (“Devo capire il suo futuro, devo valutare cosa fare anche su di lui”), sembra che l’attuale dg e amministratore delegato possa tornare a svolegere i compiti di segretario generale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy