Marchetti: “Rispettiamo tutti, ma non ci facciamo offendere da nessuno. L’acquisto di Gerardi? Vi spiego com’è andata…”

Marchetti: “Rispettiamo tutti, ma non ci facciamo offendere da nessuno. L’acquisto di Gerardi? Vi spiego com’è andata…”

di Redazione PadovaSport.TV

Ancora veleni sul Cittadella. Questa volta arrivano da Varese, stampa locale (ne parliamo a parte). A questo proposito, dopo il durissimo sfogo in sala stampa di Foscarini al termine della partita di ieri sera, è intervenuto ai nostri microfoni il dg Stefano Marchetti: “Siamo di fronte ancora ad accuse infondate, malignità grauite contro la nostra società, dopo tutto quello che abbiamo fatto. Ieri sera il nostro allenatore ha giustamente difeso il lavoro di tante persone, perchè non si possono gettare ombre in questo modo. Oltretutto chi ha scritto quell’articolo non si è nemmeno presentato in sala stampa, e questo Foscarini lo ha fatto notare. Querela? Ora vediamo, deciderà il presidente appena rientrerà dall’estero. Tutto parte da un certo discorso di una persona che non voglio neanche nominare, verso cui ci siamo già difesi. Noi abbiamo sempre rispettato tutti, ma non ci facciamo offendere da nessuno”. Si continua a fare chiacchiericcio sull’acquisto in estate di Gerardi, Marchetti puntualizza: “Cercavamo un attaccante dopo la mancata riconferma di Djuric. La Reggina aveva svincolato Gerardi che era dunque sul mercato a parametro zero, un’operazione che non potevamo certo lasciarci scappare. Se avessimo avuto la coscienza sporca, lo avremmo preso? Non credo proprio. E’ stata una trattativa cristallina, non ho e non abbiamo assolutamente niente da nascondere”. Sulla partita di ieri sera: “Il 2-0 avrebbe ammazzato anche un toro, siamo andati sotto di due gol, in una situazione psicologica particolare perchè venivamo da tre sconfitte. Invece c’è stata reazione e qualità di gioco. Consideriamo anche due salvataggi sulla linea da parte loro, un gol nostro annullato da rivedere, un rigore forse a loro non dato, ma negatoci a noi. Signorini? Sul gol ha tentato l’anticipo, ma doveva essere più sicuro. Ci sono errori che vanno ovviamente cancellati. L’infortunio di Coralli? Oggi capiremo meglio di cosa si tratta, posso dire comunque che è tornato con noi, camminava un po’ zoppicando ma nel post-partita eravamo piuttosto tranquilli a giudicare dalle sue condizioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy