Mercato Padova, gli aggiornamenti. De Poli: “Sgrigna bel giocatore, ma mai trattato. Zecchin no, Neto Pereira forse”

Mercato Padova, gli aggiornamenti. De Poli: “Sgrigna bel giocatore, ma mai trattato. Zecchin no, Neto Pereira forse”

Sabato di trattative, con il ds Fabrizio De Poli al lavoro, in stretto contatto con la dirigenza (Bergamin è volato a Berlino per vedere la finalissima della Juve con il figlio Marco, un vero e proprio blitz con ritorno domani a Padova). La situazione del Real Vicenza, che a breve potrebbe scomparire, facilita l’operazione-ritorno di Daniel Beccaro (’93, centrale destro difensivo) mentre rimane un obiettivo Alessandro Fabbro, trentaquattrenne difensore dell’Avellino che il 30 giugno si libera a parametro zero. La retroguardia dovrebbe mantenere Dionisi (quasi certo) e Thomassen, mentre tra i giocatori ancora in bilico per la riconferma c’è il difensore Daniel Niccolini, fedelissimo di mister Parlato (la prossima sarebbe la sesta stagione insieme). Al momento il borsino dice più si che no: “Ci spero – spiega l’ex Pordenone ai nostri microfoni – aver vinto il campionato da titolare certo aiuta nella possibile riconferma, ancora però non ho sentito nessuno. Lega Pro? Decisamente più impegnativa. Al momento per me la priorità rimane Padova, poi spero che la società mi chiami”. Non arriverà invece Zecchin, mentre dal Varese c’è ancora qualche speranza di avere Neto Pereira. Ecco le parole del ds Fabrizio De Poli a riguardo: “Bisogna ancora aspettare di capire la situazione del Varese – spiega a PadovaSport.tv – il brasiliano ci piace ma viaggia su cifre importanti. Zecchin? Non arriverà”. Smentita secca su Alessandro Sgrigna: “Ho sempre detto che mi piace, ma davvero non lo abbiamo mai trattato. Credo rimarrà a Cittadella, ha un altro anno di contratto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy