Modena-Padova 2-1, Di Ge e Arde castigano la loro ex squadra

Modena-Padova 2-1, Di Ge e Arde castigano la loro ex squadra

MODENA     2

PADOVA     1

MODENA: Caglioni, Nardini, Dalla Bona, Di Gennaro, Milani (23’st Cellini), Carini, Perticone, Greco, Perna, Ardemagni, Signori

A disp: Guardalben, Bassoli, Diagouraga, De Vitis, Stanco, Ricchi

All.: C. Bergodi

PADOVA: Pelizzoli (1’st Perin), Donati, Portin, Legati, Renzetti, Bovo, Milanetto (34’st Lazarevic), Cuffa (16’st Marcolini), Bentivoglio, Cacia, Ruopolo

A disp.: Schiavi, Jidayi, Hallenius, Cutolo

All.: A. Dal Canto

Abitro: Riccardo Tozzi di Ostia Lido

Ammoniti: Ruopolo, Ardemagni

Reti: 32’pt Legati, 27’st Di Gennaro (R), 36’st Ardemagni

Note: capitan Italiano clamorosamente in tribuna

Partenza tutt’altro che soft per le due formazioni che si affrontano da subito a viso aperto. Un paio di occasioni dalla distanza in avvio di partita per il Padova con Cacia e Cuffa, poi ottima chance dei canarini con Nardini che sfrutta una disattenzione della retroguardia biancoscudata. Al 12′ angolo di Bentivoglio, colpo di testa di Cuffa e Ruopolo accompagna la sfera in rete. Ma Tozzi ravvede un fallo di mano dell’attaccante e lo ammonisce, annullando il gol. Le immagini tv sembrano però rivelare che la palla sia entrata in rete senza alcun aiuto di Ruopolo. Il Modena prova a replicare al dominio del Padova con le incursioni degli ex Ardemagni e Di Gennaro ma senza incidere. Al 21′ ghiotta chance per Ruopolo che sfrutta un assist a bacio di Milanetto per calciare a rete dal limite dell’area ma Caglioni c’è. Al 32′ il meritato gol del Padova: assist dalla destra di Bentivoglio per Legati che defilato dalla parte opposta calcia a rete e batte Caglioni!

Al 1′ della ripresa Perin prende posizione tra i pali al posto di Pelizzoli (sembra si tratti di problemi all’inguine per il portiere)

Al 10′ angolo di DI Gennaro, spizza di testa Perna ma Bovo lo anticipa. Al 26′ bella triangolazione Ruopolo-Marcolini-Cacia ma Tozzi segnala il fuorigioco. Al 27′ rigore per il Modena per un fallo di Bentivoglio su Perna (le immagini tv però dimostrano il contrario: il centrocampista biancoscudato entra sulla palla, il rigore è inesistente): Di Gennaro dal dischetto non sbaglia.

Un altro ex castiga il Padova al 36′: Ardemagni avanza tutto solo in sospetto fuorigioco e beffa Perin.

Al 47′ l’allenatore canarino Bergodi per proteste viene espulso dalla panchina.

Un buon Modena ma il Padova (colpevole solo di non aver chiuso la partita quando avrebbe potuto) senz’altro non meritava questa sconfitta viziata da errori di valutazione dell’arbitro Tozzi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy