Molon: “Giovanili? Con il nuovo Padova si ricomincia da zero”

Molon: “Giovanili? Con il nuovo Padova si ricomincia da zero”

Una vera e propria diaspora di giovani calciatori, il lavoro di anni in fumo. Il vecchio Calcio Padova, che aveva tutte le carte in regola per continuare a vivere in serie D, rischia di perdere tutti i suoi talenti: prima la “mazzata” del sindaco BItonci, che ha disconosciuto l’ACP1910 (senza neppure la fatica di sedersi al tavolo per capire realmente qual era la situazione, aldilà delle voci e delle cifre riportate sui giornali) poi la (probabile) partenza di Giorgio Molon in direzione nuovo Padova. “E’ dura da accettare – spiega Molon ai nostri microfoni – ma dobbiamo pensare a ripartire. In questi giorni mi stanno chiamando tanti colleghi da tutt’Italia, da una parte mi fa piacere perchè significa che abbiamo lavorato bene, dall’altra mi piange il cuore a vedere quanti se ne stanno andando. Alcuni giovani si sono già accasati in questi giorni: Torino, Genoa, Roma… tutti club di prestigio”. Sul suo futuro: “Ho preso un impegno a parole con la nuova proprietà, ieri ho rotto gli indugi, visto che dalla vecchia non ho ricevuto input. Sia chiaro che ripartiremo da zero, ai ragazzi che si svincolano non possiamo certo offrire un campionato importante. Credo che saremo in grado di offrire comunque servizi di buon livello, ed è per questo che sto iniziando già a prendere contatti con qualche famiglia che potrebbe passare da noi. Quanto è dura fare questo passo indietro? Dopo 22 anni di professionismo, è molto difficile. Solo per Padova potevo farlo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy