Nasce il Biancoscudati Padova: le parole di Bitonci, Bonetto, Bergamin e Parlato. Ecco il nuovo scudo

Nasce il Biancoscudati Padova: le parole di Bitonci, Bonetto, Bergamin e Parlato. Ecco il nuovo scudo

Dalle 17 segui in tempo reale su PadovaSport la conferenza stampa da Palazzo Moroni, con il sindaco Bitonci, Bergamin e Bonetto. Foto e video in tempo reale sulla nostra pagina facebook (clicca qui).

18.30: La conferenza stampa si chiude con un battibecco tra Bonetto e un giornalista: il primo sostiene che non è vero che a Padova bisogna vincere a tutti i costi: “Chi lo ha detto? Togliamoci dalla testa questa idea. Noi medi imprenditori ci siamo presi la briga di far ripartire il Padova, altri più grandi di noi hanno fatto solo passerella”. Un giornalista insiste: “A Padova in serie D bisogna vincere”.

18.20: Parlato: “Cerchiamo di non parlare del passato. Ora ci servono giovani bravi e giocatori maturi e con fisicità, serve un assemblaggio di tante caratteristiche. I nostri giocatori dovranno avere fame. Tante volte ci sono ostacoli durante il percorso di ogni ragazzo, noi cercheremo di stare sempre addosso a loro e farli pedalare. Ho firmato un contratto annuale. Chiamata del Padova? Ci speravo, poi ci sono tanti bravi colleghi”.

18.18: De Poli: “Mercato? Dobbiamo fare in fretta e scegliere gli uomini giusti. Quanti ne servono? Dobbiamo aspettare l’ufficialità della Lega di serie D… Prima non possiamo fare contratti. Ritiro? Ci stiamo pensando. Come facciamo a trattenerli fino allora? Intanto cercheremo di accordarci. La scelta di Parlato? All’unanimità, noi ci confrontiamo per ogni scelta”.

18.11: Bonetto: “Programmi? Dobbiamo fare le cose pensando al blasone della città, consapevoli che partiremo da zero… Non abbiamo neppure l’acqua… Dateci un po’ di tempo, l’intenzione è di fare bene. Partiamo da tre persone che sono una garanzia: De Poli, Parlato, Molon. Il budget? I soldi sono importanti per vincere ma bisogna saperlo spendere”.

18.04: Bergamin si rifiuta di parlare di suddivisione di quote: “Vi basti sapere che ci siamo io e Bonetto”. Sotto insistenza della stampa Bonetto spiega: “Bergamin ha la maggioranza rispetto a me, se proprio volete saperlo”.

18.00: Bitonci parla della sede dell’Euganeo: “Valuteremo con i legali la possibilità di togliere la sede al vecchio Padova per inadempienza contrattuale e consegnarlo al nuovo Padova e al San Paolo Padova”.

17.58: Bitonci conferma che al momento si pensa all’Euganeo come campo da gioco ufficiale perché per il Plebiscito è necessaria l’agibilità di volta in volta per ogni partita.

17.55: Ecco il nuovo scudetto: croce rossa con la scritta “Biancoscudati”, guarda foto sulla nostra pagina facebook.

17.50: Anninciato il nuovo mister, Parlato, che entra nella Sala tra gli applausi.

17.45: Bergamin legge il discorso di “insediamento” (vedi video sulla nostra pagina facebook).

17.40: Apre la conferenza stampa il sindaco Bitonci: “Oggi e domani ci saranno gli adempimenti formali, poi ci concentreremo sui campi, sia per la prima squadra sia per le giovanili. Compreso l’Euganeo che sarà condiviso con il San Paolo Padova”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy