Novara-Padova, le pagelle

Novara-Padova, le pagelle

Commenta per primo!

COLOMBI 6,5: Acquista sempre più sicurezza, peccato che le due parate più belle siano state compiute su azioni viziate da fuorigioco.

SANTACROCE 6: Buona prova, come tutto il reparto. Dà sempre l’impressione di avere sotto controllo Lazzari. E’ protagonista dell’episodio del rigore, ma è impossibile addossargli colpe. Il fallo è frutto della fervida fantasia dell’arbitro.

(dal 38′ st LEGATI): s.v.

CARINI 6: Prende in consegna l’attaccante Comi, la punta centrale. Al debutto con la maglia biancoscudata dal primo minuto, fa una bella figura.

PERNA 6: In campo ci mette grinta ed esperienza, salvo essere impreciso quando deve far ripartire l’azione. Soffre un po’ la velocità di Gonzalez.

CECCARELLI 6: Si fa vedere sulla fascia destra con qualche sgroppata delle sue, da rivedere quando sarà al meglio della condizione.

(dal 14′ st JELENIC) 6: Si sistema nel ruolo di esterno destro, cercando di dare più potenza all’azione offensiva. 

MUSACCI 6: Preferito a Cuffa, buon primo tempo per lui, viene poi sacrificato per un attaccante in più.

(dal 14′ st CIANO 5) : Deve ancora trovare la sua giusta collocazione in campo, fatica a dialogare con i compagni. 

IORI 6: Di buono alcuni passaggi precisi per le punte, un discreto lavoro in marcatura e quella conclusione da lontano a lambire il palo. Ma c’è anche qualche sbavatura e qualche pallone perso ingenuamente.

OSUJI 6,5:  Benissimo nel primo tempo, dove a volte si trova a fare il difensore aggiunto, oppure si spinge fino dentro l’area avversaria. Perde nella ripresa un pallone, strappatogli dai piedi da Gonzalez. Unica nota negativa.

AMPUERO 6,5: Che carattere il peruviano! Giovane, ma con grande voglia di mettersi in luce. Grande dinamismo, e cross a profusione. Ancora mal sfruttati dagli “avanti” del Padova.

FECZESIN 5,5: Il Padova è ancora a secco, ma non si può oggi attribuire colpe particolari all’ungherese che gioca con generosità, fin quando il fiato lo sostiene. Non punge, questo è vero, e non si può nemmeno dire che qualche pallone in area non sia arrivato. Ma diamogli un po’ di tempo…

PASQUATO 6: E’ vero quel palo grida ancora vendetta, ma Cristian è l’ultimo a mollare, ci prova con cocciutaggine sbattendo, oltre che contro il montante, anche contro il portiere del Novara. Ricordiamoci poi che il bomber non è lui.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy