Padova ancora più padovano, ecco Tognon: “Per me una grande occasione, porto esperienza ed entusiasmo”

Padova ancora più padovano, ecco Tognon: “Per me una grande occasione, porto esperienza ed entusiasmo”

Simone Tognon, cosa rappresenta per un padovano come lei (risiede ad Albignasego), approdare alla Biancoscudati Padova all’età di 39 anni e mezzo come osservatore nell’area scouting fino al termine dell’attuale stagione sportiva?

«Una grande occasione. Ho giocato nelle giovanili del Padova, dove ho vinto un titolo italiano con i Giovanissimi nazionali, guidati allora da Maurizio Viscidi, ma alla precedente società non sono mai stato legato come dirigente. Ho lavorato, lo sapete, ad Este, Abano e al Real Vicenza, e poi al Milan, quando c’era Allegri allenatore, come osservatore. Qui, adesso, sta nascendo qualcosa di nuovo, c’è un po’ tutto da mettere in piedi. Ed essere partecipe di questa costruzione per i prossimi 4 mesi non può che farmi piacere. L’accordo è sino a fine maggio, dobbiamo conoscerci bene».

Un’avventura ricca di stimoli o che la preoccupa un po’?

«No, nessuna preoccupazione, solo tanta voglia di far bene perché le motivazioni sono molteplici e il prodotto si sta plasmando a dovere. E poi non respiravo da anni tanto entusiasmo nella piazza».

Cosa porta in più?

«L’esperienza di 10 anni, anzi sono 11, vissuti fuori, in altre realtà comunque importanti. E poi un po’ di spensieratezza, la stessa che ha contraddistinto il mio modo di operare ad Abano ed Este, dove credo di aver svolto un buon lavoro, guardando sempre l’aspetto economico. A Vicenza, poi, siamo saliti in Lega Pro, i risultati insomma ci sono stati».

Il rapporto con De Poli?

«Dico la verità, non conoscevo Fabrizio. Sapevo chi era, ma al di là di qualche saluto non ci siamo mai frequentati. Da uno come lui si può solo guadagnare…».

E adesso dove si trova?

«Sto, anzi stiamo seguendo insieme il Torneo di Viareggio (ieri Tognon era a San Donato di San Miniato, in provincia di Pisa, per Bologna-Pescara, De Poli a vedere la rappresentativa di serie D contro l’Empoli a Quarrata, provincia di Pistoia, ndr). Resterò qui per tutta la settimana».

Sia sincero, potrebbe aprirsi un ciclo per lei in biancoscudato?

«È un discorso prematuro, con la proprietà non ne abbiamo neppure parlato

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy