Padova, che disfatta!!

Padova, che disfatta!!

Commenta per primo!

BARI         3

PADOVA.  1

BARI: Lamanna, Crescenzi, Borghese, Ceppitelli, Garofalo, Romizi, De Falco, Bogliacino, Forestieri, Caputo (27’st Castillo),  Stoian (24’st Galano)

A disp.: Kopricev, Polenta, Bellomo, Scavone, Simon

All.: Torrente

 

PADOVA: Pelizzoli, Legati, Schiavi, Trevisan, Renzetti; Bovo, Italiano (19’st Cuffa); Cutolo (20’st Ruopolo) Hallenius, Lazarevic

A disp.: Perin, Portin, Franco, Jidayi, Drame

All.: Dal Canto

 

Arbitro: Calvarese di Teramo

Ammoniti: Trevisan, Legati

Reti: 6’pt Stoian, 39’pt Hallenius, 9’St. Caputo, 10’St. Caputo 

 

Tutto pronto per Bari-Padova! Biancoscudati in maglia gialla!

Subito aggressivo il Padova che si porta in avanti con Hallenius, ma al 6′ arriva inaspettato il vantaggio barese con Stoian: tiro da 30 metri, deviata da Trevisan. Pelizzoli colpevole. Il Bari, galvanizzato dal gol, mette sotto pressione il Padova e sfiora il raddoppio mandando in tilt la retroguardia biancoscudata. Il Bari ha preso in mano le redini del gioco, trascinato da uno Stoian in splendida forma, che al 20′ lambisce il palo alla sinistra di Pelizzoli. Il Padova non è proprio entrato in partita e sta subendo il gioco e le ripartenze biancosorosse. Bentivoglio ad ogni tocco viene fischiato dal suo ex pubblico, qualche sporadico tifoso in tribuna lascia partire all’indirizzo del centrocampista anche qualche insulto. Poco dopo però la curva lancia pesanti cori come Bentivoglio uomo di m….” . Al 36′ Pelizzoli protagonista con una parata su un pericoloso tiro di Caputo. Tre minuti dopo il pareggio del Padova, Lazarevic stoppa il pallone dopo un lungo passaggio dalle retrovie, lo appoggia per l’accorrente Hallenius che un potente sinistro rasoterra batte Lamanna! 

Al San Nicola clima da neve! Tutti con i cappucci in testa e le mani ghiacciate, freddo veramente polare! In campo maggiore equilibrio rispetto alla prima frazione di gioco. All’8 gol annullato al Bari: De Falco per Caputo che sfrutta una parata incerta di Pelizzoli e batte a rete. Ma Calvarese fischia il fuorigioco. Il capitano biancorosso si rifà un minuto dopo trovando il 2-1, stavolta regolare. tutto da rifare per il Padova. Tris barese un giro di lancetta dopo e Caputo trova la doppietta. 3-1 per il Bari. Dal Canto corre ai ripari con due cambi: fuori Italiano dentro Cuffa, fuori Cutolo, dentro Ruopolo. Il Padova prova timidamente a reagire ma è irriconoscibile e sembra accusare il colpo. Intanto la curva del Bari fa festa da oltre un’ora a ritmo di tamburo. Non mollano i biancoscudati, che assediano l’area barese ma forse non credono abbastanza nel poter risollevare le sorti della partita. 5′ di recupero: ci prova Hallenius con un rapido contropiede ma trova l’esterno del palo.

Calvarese decreta la fine delle ostilità: il Bari batte il Padova 3-1. C’è davvero poco da commentare…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy