Padova, corsa alle riconferme. Ma il regolamento non tutela i biancoscudati…

Padova, corsa alle riconferme. Ma il regolamento non tutela i biancoscudati…

Un regolamento assurdo che non tutela le squadre di serie D da eventuali “saccheggi” da parte delle squadre prof. Basti pensare che, essendo tutti i giocatori del Padova (così come di tutte le altre squadra della Lnd) in scadenza di contratto, un club qualsiasi di categoria superiore (dalla serie A alla Lega Pro) avrebbe la possibilità di ingaggiarli a parametro zero (dallo scorso 2 febbraio, dopo il termine della sessione invernale di calciomercato, fino al 30 giugno). Il ds biancoscudato Fabrizio De Poli teme proprio che qualche squadra di categoria superiore si sia già fatta avanti per alcuni dei giocatori che si sono messi maggiormente in vista in questa stagione. A poco servono dunque i dieci giorni di vantaggio che vengono concessi per il rinnovo dei contratti alle squadra promosse dalla D alla Lega Pro, se esiste già un accordo formale tra il giocatore in questione e un altro club professionistico. Al momento i giocatori maggiormente “esposti” sarebbero Petkovic, Amirante, Ilari e Petrilli: De Poli però conta di poter rinnovare a tutti e quattro il contratto già dal primo luglio, nella speranza (ma è difficile da credere) che non siano già stati raggiunti accordi con altre squadre. Amirante è tra i pochi giocatori che hanno già parlato con il Padova per il rinnovo, la volontà da parte di entrambi è di andare avanti anche in Lega Pro, l’intesa sarebbe solo una formalità. Anche Petkovic, ieri presente al riceviemento a casa del presidente Bergamin con entrambi i genitori, vorrebbe rimanere a difendere la porta biancoscudata: il Padova è pronto a offrigli (oltre al contratto) anche il ruolo di titolare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy