Padova, incubo fallimento: le scadenze si avvicinano

Padova, incubo fallimento: le scadenze si avvicinano

I giorni passano e le scadenze si avvicinano. E nell’incredibile silenzio della proprietà, solo una è la certezza: presto si deciderà il futuro del Padova. La documentazione presentata per l’iscrizione al campionato alla Co.vi.so.c., che entro tre giorni esaminerà tutte le richieste, è incompleta: alla società biancoscudata mancano infatti le liberatorie di giocatori e staff per gli stipendi non versati di marzo e aprile, l’attestazione dei pagamenti dei contributi e, soprattutto, la garanzia fidejussoria da 600 mila euro. Quando, l’11 luglio, la Co.vi.so.c. trasmetterà inevitabilmente il proprio parere negativo all’iscrizione dei biancoscudati, la società dovrà fare ricorso contro tale pronunciamento entro il 15 luglio, sborsando altri 9 mila euro e rimettendosi a posto con i requisiti base per l’iscrizione. Ricorso che passerà in Consiglio Federale il 18 luglio: dodici giorni a sapremo se il Padova sarà ancora vivo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy