Padova-Nocerina 2-2. Cacia, che espulsione stupida!

Padova-Nocerina 2-2. Cacia, che espulsione stupida!

Commenta per primo!

PADOVA        2

NOCERINA     2

PADOVA: Pelizzoli, Legati, Schiavi, Trevisan, Renzetti; Osuji (1’st Lazarevic), Milanetto, Bovo; Marcolini; Cutolo (36’st Hallenius), Ruopolo (15’st Cacia)

A disp.: Perin, Donati, Italiano, Cuffa

All.: Dal Canto

NOCERINA: Russo, Pomante, De Franco, Di Maio, Scalise (39’st Castaldo), Bruno, Sacilotto (43’pt De Liguori), Nigro, Farias, Plasmati (43’st Filosa), Negro

A disp.: Gori, Bolzan, Alcibiade, Catania

All.: Auteri

Arbitro: Cervellera di Taranto

Reti: 14’pt Plasmati, 16’pt Marcolini, 10’st Milanetto (R), 13’st Plasmati

Ammoniti: Trevisan, Di Maio, Nigro

Espulsi: 36’st Cacia

Subito aggressivo il Padova in avvio di partita con le incursioni di Cutolo, ma risponde bene la Nocerina facendosi vedere dalle parti di Pelizzoli.

Al 14′ clamoroso vantaggio della Nocerina che trova la rete con Plasmati sfruttando uno svarione difensivo dei biancoscudati. Non si fa attendere la risposta del Padova che, appena due giri di lancetta dopo, pareggia i conti con Marcolini (su assist di testa di Osuji) alla prima marcatura stagionale.

Al 18′ espulso un dirigente della Nocerina in panchina

Al 23′ occasionissima per la Nocerina che sfiora il raddoppio con Plasmati che trova incredibilmente il palo. Sul prosieguo dell’azione ancora Plasmati prova  a trafiggere la porta biancoscudata ma Pelizzoli salva.

Al 46′ ci prova Cutolo dalla distanza ma il suo tiro finisce alto.

Dopo 4 minuti di recupero finisce il primo tempo sul parziale di 1-1.

Nella ripresa Dal Canto mette in campo Lazarevic richiamando in panchina Osuji.

Parte in quarta il Padova nel secondo tempo, sfiorando il vantaggio nei primi minuti con Ruopolo.

Al 7′ nonostante la visibilità  ancora ottima iniziano ad accendersi i fari dell’Euganeo e memori di quanto accaduto in Padova-Torino qualcuno ironizza goliardicamente. Ma i riflettori funzionano alla perfezione!

Al 10′ Pomante atterra in area Cutolo e Cervellara indica il dischetto. Calcio di rigore per il Padova: Milanetto dagli undici metri non sbaglia. E’ 2-1!

Al 13′ risponde immantinente la Nocerina con la punizione di Plasmati: la palla rimbalza prima di entrare in rete, Pelizzoli immobile, 2-2.

Dal Canto si gioca la carta del bomber e al 15′ butta nella mischia Cacia, che rileva Ruopolo

Al 17′ Farias in velocità  tenta il diagonale sul secondo palo ma il Padova è graziato dalla traiettoria, di poco errata.

Un Cestaro senza voce al 21′ urla “Forsa ragassi!”

Al 22′ punizione di Cutolo da 30 metri ma il tiro e la successiva ribattuta si schiantano sulla barriera.

Padova all’arrembaggio nel quarto d’ora finale, Nocerina che non molla e sfrutta i rapidi contropiede. Al 33′ Lazarevic serve un pallone d’oro a Cacia che appoggia in rete ma il guardalinee segnala il fuorigioco.

Al 36′ espulso Cacia per una manata a Pomante. Il calabrese si fa prendere dal nervosismo ed emerge il suo caratteraccio che lo scorso anno a Piacenza gli costò ben 9 giornate di squalifica. Dal Canto si gioca l’ultimo cambio e sostituisce Cutolo con Hallenius.

Al 45′ ottima intesa Lazarevic-Renzetti col terzino che smarcatosi di un difensore crossa in mezzo per Bovo che spizza di testa e per un soffio non buca la rete.

Dopo 4′ di recupero Cervellare fischia la fine delle ostilità . Padova – Nocerina 2-2.

Il pubblico dell’Euganeo lascia partire qualche fischio di disappunto. I ragazzi della Fattori invece sostengono la squadra.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy