Padova-Torino, le pagelle

Padova-Torino, le pagelle

Commenta per primo!

Perin 7: Compie un miracolo su Bianchi e altre parate importanti. Dal Canto lo riconferma nell’undici titolare anche nel quarto d’ora di recupero, dimostrandogli grande fiducia e riconoscimento.

Legati s.v.: Lascia il posto a Donati dopo pochi minuti e non è presente oggi nella parte finale. Ingiudicabile

(Donati) 7: Tra i migliori in campo, recupera palloni con grande mestiere e si fa trovare sempre presente in appoggio alle azioni offensive.

Schiavi 6: Concede qualcosina di troppo a Bianchi. Ma, appunto, parliamo di uno degli attaccanti più forti della categoria. Rimedia il giallo.

Trevisan 6,5: La solidità difensiva se l’aspettavano tutti dal Toro, invece è Trevisan che indossa i panni del centralone, mettendo del cemento lì dietro. Prestazione ottima, ma sporcata da un’ingenuità (anche lui) su Bianchi.

Renzetti 7: Pennella il cross vincente per Ruopolo, ma è una costante spina nel fianco per tutta la partita (compresi i 15 minuti finali).

Osuji 6,5: Primo tempo di grande dinamismo che produce effetti positivi sul centrocampo biancoscudato, spesso in anticipo su De Feudis e Iori che girano un po’ a vuoto. Sembra che Dal Canto si sia finalmente accorto di lui e ora non vuole più farne a meno.

Milanetto 6,5: Nessuna magia, ma solo tanta concretezza. Offre un’adeguata copertura alla difesa e non perde mai la palla. Un giocatore fondamentale per partite come queste.

Bovo 6,5: Vince il duello con i mediani del Torino, non proprio dei pivellini. Quando ha di fronte gli squadroni, si esalta.

Marcolini 6,5: Gioca da trequartista e dimostra di essere davvero utile in quella posizione. Dal Canto lo tiene in panchina nel quarto d’ora finale.

Cacia 5: Spara a salve nel primo tempo, dimostrando di essere poco lucido sotto porta (impressione poi confermata a Gubbio). Dal Canto lo tiene fuori nel quarto d’ora.

(Lazarevic) 6: Prende il posto di Cacia e nel quarto d’ora finale si sistema a sinistra, con meno compiti offensivi ma cercando di tenere a bada le possibili ripartenze granata. Buona prova.

Ruopolo 7: Segna la rete decisiva, quella che hanno visto tutti. Un colpo dei suoi, di quelli che pesano.

Cutolo 6: E’ la carta che gioca Dal Canto nella prosecuzione della gara. Una sua progressione fa sussultare l’Euganeo, contribuisce a tenere palla e far passare minuti preziosi nella mini-partita.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy