Padova, vittoria mancata. Ma i playoff restano a un punto

Padova, vittoria mancata. Ma i playoff restano a un punto

Commenta per primo!

PADOVA   1

MODENA  1

PADOVA: Cano; Crespo, Legati, Cesar, Renzetti; Gallozzi, Ronaldo (20’st Jidayi), Cuffa; El Shaarawy (26’st Di Nardo); Ardemagni (14’st De Paula), Vantaggiato

A disp.: Menegon, Cappelletti, Rabito, Boscaro.

All.: Calori

MODENA: Alfonso, Rullo, Diagouraga, Gozzi, Milani, Ciaramitaro, Giampà, Signori, Mazzarani (44’st Giglioli), Pasquato (35’st Luisi), Cani.

A disp.: Gibertini, Luisi, Stanco, Colucci, Tamburini, Greco.

All.: Bergodi

Arbitro: Merchiori di Ferrara

 Ammoniti: Diagouraga

Reti: 11’pt Vantaggiato, 21’pt Mazzarani (R)

Pochi istanti prima del fischio d’inizio la Tribuna Fattori espone una splendida coreografia per i 101 anni del Calcio Padova, che cadono proprio oggi: uno sfondo bianco su cui campeggia un 1910 alto 8 metri.

Al 10′ prima occasione per i biancoscudati con Cuffa e Vantaggiato. Sugli sviluppi del successivo calcio d’angolo, all’11, direttamente dalla bandierina il Torello mette in mezzo (in tre giornate). Per la gioia dei tifosi e dalla compagna Federica che tiene in braccio la loro piccola Desirè. Al 21′ l’arbitro indica il dischetto dopo un fallo di Legati su Pasquato. Dagli undici metri Mazzarani non sbaglia. E’ 1-1. Il Padova dimostra di essere nettamente superiore sul piano del gioco ma i tentativi di affondo sono spesso andati a vuoto. Al 31′ El Shaarawy si porta in area dribblando due avversari, ma Gozzi l’atterra. Stavolta Merchori di Ferrara non concede il rigore. Al 35′ splendida combinazione tra un Ronaldo strappa-applausi, Legati e Vantaggiato che calcia fuori di un soffio. Al 39′ da un errore di Cuffa ha preso avvio un’azione clamorosa per il Modena: l’ex di turno, Cani, a porta semi sguarnita, cicca la palla gol del possibile vantaggio canarino. Al ultima occasione del primo tempo a favore del Padova: Crespo recupera un ottimo pallone per El 92 che serve Ardemagni, ma la sfera termina fuori.

All’8 della ripresa Ardemagni si invola verso la porta ma dopo aer resistito ad un primo attacco cade a terra strattonato da Ciaramitraro. Il direttore di gara assegna una punizione da posizione favorevole. Dai venti metri calcia Renzetti ma la palla si schianta sulla barriera. Al 13′ altra buona occasione con Gallozzi (quest’oggi un po’ opaco) che serve centrale Ardemagni ma la palla è troppo lunga. Al 14′ Calori richiama in panchina Ardemagni (applaudito nonostante le ostilità di una parte della tifoseria), che non ha brillato alla sua prima in biancoscudato e mette in campo De Paula. Al 22′ Vantaggiato, in piena area di rigore, viene messo giù in mezzo a due avversari, ma l’arbitro lascia proseguire. L’impressione è che potesse essere calcio di rigore. Poco prima di lasciare il terreno di gioco per far posto a DI Nardo., El Shaarawy si lascia sfuggire una ghiotta occasione. Al 35′ la prima sostituzione tra le file gialloblu con Luisi che rileva Pasquato. Al 40′ Cuffa (inguardabile quest’oggi) spreca clamorosamente un’interessante occasione, calciando altissimo dai 30 metri anzichè servire un compagno.

Senza ulteriori emozioni finisce Padova-Modena con un 1-1 che forse appaga i canarini ma che un po’ delude i biancoscudati che cercavano una vittoria per il 101° compleanno dlla Società e per agganciare i playoff (che restano comunque a un solo punto di distanza).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy