Parola al TNAS: oggi è il giorno di Italiano. E se fosse lui il rinforzo di esperienza?

Parola al TNAS: oggi è il giorno di Italiano. E se fosse lui il rinforzo di esperienza?

Commenta per primo!

Senza esperienza e ora senza tecnica. Atrofizzato dalle assenze (Cuffa e ora Viviani), il centrocampo del Padova mostra adesso tutti i suoi limiti. Galli, Ze Eduardo, De Vitis e Nwankwo non danno garanzie e Pea ne è consapevole. Jelenic, utilizzato in estate anche mezz’ala ed esterno, è stato ormai definitivamente scartato. Gallozzi non ha ancora la condizione. Oggi dal TNAS potrebbe arrivare un assist decisivo. Quale? Vincenzo Italiano. Il presidente vorrebbe reintegrarlo, potrebbe essere lui l’uomo di esperienza da inserire in un organico ancora troppo acerbo. Motivo per cui l’attenzione della società, oggi, sarà rivolta a quanto accadrà nelle stanze dell’Arbitrato del Coni.

Ecco quanto riporta Il Mattino oggi a tal proposito. Nella sede dello stadio Olimpico la commissione del Tnas, costituita dagli avvocati Maurizio Benincasa, Massimo Coccia e Aurelio Vessichelli, metterà a confronto le testimonianze di Italiano, Turati e del grande accusatore dei due, Filippo Carobbio, in riferimento a Grosseto-Padova del 23 marzo 2010, partita per la quale l’ex capitano biancoscudato è stato condannato a tre anni di squalifica per tentato illecito sportivo, e il Padova a due punti di penalizzazione per responsabilità oggettiva. La società veneta, difesa dall’avvocato Mattia Grassani, porterà a testimoniare anche il medico sociale Gino Nassuato, il quale assistette alla telefonata fra Italiano e Turati in cui, secondo Carobbio, i due si sarebbero accordati per combinare il match. Una tesi da sempre contraddetta sia da Italiano che dallo stesso Turati, dichiaratisi estranei alle affermazioni di Carobbio: dopo i casi di Conte e Gheller, la credibilità del “pentito” sarà un’altra volta messa a dura prova. Alle 15.30, di fronte ai tre giudici arbitri, si comincerà dalle audizioni di Nassuato, Carobbio e Turati, dopo le quali avverrà l’interrogatorio libero di Italiano. Il quale da ieri sera si trova nella capitale, dopo aver atteso per mesi un’udienza che, in un senso o nell’altro, sarà decisiva: ci vorrà qualche giorno, ma qualunque sentenza sarà emessa dal Tnas, non potrà più essere avversata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy