Pelucchi (Gazzetta): “Difficile che il Padova rischi qualcosa per Milanetto”

Pelucchi (Gazzetta): “Difficile che il Padova rischi qualcosa per Milanetto”

Il giornalista della Gazzetta dello Sport Roberto Pelucchi è intervenuto questa sera durante la trasmissione PadovaSport sulla giornata di oggi e sull’arresto di Omar Milanetto: “Su Milanetto sono emersi nuovi elementi, incontri e telefonate precedenti a Lazio-Genoa con un pregiudicato bosniaco, telefonate con messaggi criptici. gli investigatori pensano che si tratti dei soldi per combinare quella partita. Questi contatti con pregiudicati rappresentano frequentazioni ambigue, è difficile dimostrare il contrario. La posizione di Milanetto è delicata, ma non superiore per gravità a quella di Sculli che però oggi non è stato arrestato perchè secondo il gip vanno fatti ulteriori approfondimenti. Sicuramente Milanetto rischia a livello sportivo la radiazione. Dipende da cosa dirà negli incontri con il gip e il pm Di Maritno, se fornirà o meno degli indizi o darà contributi agli inquirenti. Come ha fatto Ruopolo, che ha preso una decisione sensata, ovvero di andare da Palazzi a confessare le sue colpe evitando così a lui e alla famiglia l’onta e il dolore di un arresto. Penso che questi calciatori coinvolti siano persone completamente aldifuori della realtà altrimenti non si capisce: ieri, per esempio, ero in contatto con Carobbio, poco tempo fa ha fatto una chiacchireata con un giornalista di Repubblica, ma non sapeva che si trattava di un’intervista. Il fatto che Carobbio si sia fatto infinocchiare da un giornalista che neanche conosceva la dice lunga su che persona è, figuriamoci quanto è stato facile finire nelle mani di delinquenti. Penso ci sia stata una distanza dalla realtà, si fanno coinvolgere facilmente. Per Ruopolo la posizione è di molto migliorata. Poi è bene sottolineare che gli interrogatori in Procura sono molto diversi da quelli davanti a Palazzi, a Ruopolo verrà chiesto ancora su Padova-Atalanta. Se Ruopolo dovesse dare una versione diversa da quella di Doni, che ha scagionato le due società, potrebbe aggravarsi la posizione sia di Padova che di Atalanta. Altre società che rischiano? Lazio e Genoa tantissimo, mentre il Lecce lo diamo per spacciato, c’è il possibile coinvolgimento dell’ex presidente. Tra molte società c’è preoccupazione per il reato associativo, Spezia e Samp sono state deferite per Bertani e Carobbio che erano in altre squadre così come il Padova con Milanetto: non sappiamo quanto peseranno queste responsabilità oggettive, probabilmente lo sapremo da giovedì quando inizierà il processo sportivo. Il Padova in teoria rischia ammenda o punti di penalizzazione per Milanetto ma ho dubbi che il reato associativo venga portato avanti. Cosa succederà? C’è l’ipotesi di spostare l’inizio del campionato sacrificando gli interessi televisivi. Ma non è semplice… Troppa carne al fuoco? Andrà a finire che chi ha avuto la “sfortuna” di avere giocatori che alla lunga hanno confessato pagheranno più di altri più omertosi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy