Perissinotto (vice presidente Belluno): “Biglietti a 15 euro? Era necessario risollevare il bilancio di questa stagione”

Perissinotto (vice presidente Belluno): “Biglietti a 15 euro? Era necessario risollevare il bilancio di questa stagione”

Commenta per primo!

Dal Corriere Alpi:

Conto alla rovescia per la gara dell’anno, con Belluno – Padova che in città è forse più attesa anche del derby con il Ripa Fenadora. Ed è una settimana di preparativi, perchè non c’è dubbio che quella contro i Biancoscudati non è una gara come le altre per molti motivi. C’è da accogliere nel migliore dei modi la capolista, insieme ai numerosi tifosi che ogni domenica la accompagnano, per fare in modo che al Polisportivo sia una bella festa di sport. I “lavori” da parte della società però sono cominciati ormai da diversi giorni come spiega il vicepresidente Gianpiero Perissinotto. «I primi passi li abbiamo mossi insieme alla Questura di Belluno – spiega il dirigente del Belluno – abbiamo fatto un sopralluogo per capire quale fosse il modo migliore per gestire e organizzare l’arrivo di un pubblico che speriamo possa essere numeroso. Come società abbiamo già fatto diverse runioni e in settimana ne faremo altre. Domenica in tribuna contro l’Arzignanochiampo era presente anche il questore di Belluno, che ha iniziato a dare un occhio agli impianti, per capire come gestire al meglio la situazione. Quante persone ci aspettiamo? Se dovessero arrivare gli ottocento tifosi che ci hanno pronosticato da Padova speriamo di contarne duemila in totale». Entrare al Polisportivo costerà 15 euro. La società ha annunciato dalla scorsa settimana che il biglietto per vedere la partita verrà circa 5 euro in più del normale. C’è chi ha preso bene la notizia, alcuni invece non hanno capito la politica del Belluno. «È stata una scelta societaria – spiega Perissinotto – era necessario risollevare il bilancio di questa stagione. Sapevamo che questa decisione avrebbe sollevato qualche polemica, ma una squadra in serie D ha costi importanti e abbiamo scelto questa strada. Non penso siano necessarie polemiche, in molti altri campi in cui siamo andati in trasferta abbiamo pagato 15 euro. Il match contro il Padova sarà comunque una partita sentita, perché l’avversario è uno di quelli blasonati e che alle palle ha una storia calcistica importante. Vincere? Possiamo farcela, ma servirà una partita perfetta, in casa loro nel match di andata non abbiamo demeritato. Continuiamo la stagione guardandoci le spalle, ma allo stesso tempo anche il secondo posto che ad inizio anno era impensabile». Inviate le prevendite a Padova. Il Belluno ha mandato 800 biglietti interi alla società dei biancoscudati e altri 150 ridotti. In settimana si conosceranno i primi numeri e si potranno pronosticare gli arrivi da parte dei biancorossi. Pareggio giusto. Il Belluno ha conquistato un buon punto al Polisportivo contro l’Arzignanochiampo che alla fine avrebbe anche potuto vincere la partita. «Il Belluno ha giocato di più dell’avversario ma alla fine hanno rischiato di farci il secondo gol – conclude Perissinotto – l’Arzignano si è dimostrato una bella squadra ma il rammarico di non aver vinto rimane. Trinchieri nel finale ci ha graziato? Per fortuna è rimasto un amico del Belluno…», sorride

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy