Prima scrematura in Lega Pro: saltano tre club

Prima scrematura in Lega Pro: saltano tre club

Giornata importante per la Lega Pro, entro questa sera c’è da presentare la domanda completa di iscrizione al campionato 2015/16. Nessun problema per Padova e Cittadella. Fino alle 19 vi teniamo aggiornati sulle altre situazioni.

Ore 20.30: Ricapitolando sono tre i club che hanno rinunciato a presentare la domanda d’iscrizione e che quindi non parteciperanno di certo al prossimo campionato di Lega Pro. Prossima selezione il 14 luglio.

Ore 20.00: Contro ogni pronostico Giuseppe Perpignano ha presentato la domanda di iscrizione del Barletta alla prossima stagione. Come riporta BarlettaViva.it infatti, la società biancorossa ha presentato la quota necessaria, ma non la fideiussione di 400mila euro che, vista la situazione, sarà un onere dell’eventuale nuova proprietà. Ma più importante, c’è il rischio che la domanda venga respinta comunque perché di fatto il Barletta non ha a disposizione un impianto per disputare le partite. 

Ore 18.52: Attendiamo le ultime conferme per darvi il quadro completo della situazione, ma sembra proprio che tutte le società, ad esclusione delle quattro già citate, hanno presentato la domanda di iscrizione (molte prive però della necessaria fidejussione).

Ore 18.51: Tra le ultime società a presentare domanda, ci sono Rimini e L’Aquila: iscrizione completa per entrambe.

Ore 18.50: Iscrizione incompleta anche per il Savona, anche i liguri quindi partiranno con un -2 nel prossimo campionato di Lega Pro. Certa l’esclusione del Barletta, quarto club a non iscriversi dopo Monza, Grosseto e Castiglione. Prima scrematura dunque per le squadre di Lega Pro, con 4 club non iscritti. Ora si attende il secondo termine del 14 luglio.

Ore 18.33: Domanda incompleta anche per il Pisa, il club nerazzurro ha presentato la domanda d’iscrizione in Lega Pro senza allegare la fidejussione di 400mila euro. La posizione sarà sanabile entro due settimane, ma con penalizzazione annessa.

Ore 18.30: C’è un quarto club che in questo momento rischia l’esclusione, ovvero il Barletta. Manca poco tempo al termine e la società pugliese è in grave deficit economico, mentre il Comune ha revocato l’utilizzo dello stadio.

Ore 18.10: Al momento una possibile suddivisione dei gironi è la seguente, assumendo il ripescaggio in B di Brescia ed Entella: Girone A (17 squadre): Cittadella, Varese; Cuneo, Padova; Bassano, Alessandria, Cremonese, Feralpi Salò, Giana Erminio, Lumezzane, Mantova, Real Vicenza, Renate, Pavia, Sud Tirol, Torres, Venezia. Girone B (19 squadre): Rimini, Maceratese, Siena; Arezzo, Ancona, Ascoli, Carrarese, L’Aquila, Lucchese, Pontedera, Prato, Pro Piacenza, Pisa, Pistoiese, Reggiana, Savona, Spal, Tuttocuoio, Santarcangelo. Girone C (20 squadre): Catania (?), Castelli Romani, Fidelis Andria, Akragas; Barletta, Benevento, Catanzaro, Casertana, Cosenza, Foggia, Ischia, Juve Stabia, Lecce, Lupa Roma, Martina, Matera, Melfi, Paganese, Reggina, Vigor Lamezia.

Ore 18: Continuano ad arrivare le domande nella sede fiorentina della Lega Pro, tutto ok anche per Tuttocuoio, Pro Piacenza, Benevento e Pontedera. Al momento sono sicuramente fuori Monza, Castiglione, Grosseto. Situazione Varese: adesso è certo, anche i lombardi presenteranno domanda incompleta. Il club aveva avuto problemi nel saldare i pagamenti del 25 giugno, e oggi non potrà presentare la domanda di iscrizione completa, in quanto manca la fidejussione. La richiesta comunque sarà depositata, con quota associativa e di partecipazione: i biancorossi, come le altre senza fidejussione, avranno poi altri 14 giorni di tempo, per saldare il tutto e adempiere integralmente agli obblighi federali.

Ore 17: Il Grosseto non farà parte della prossima Lega Pro, il patron Camilli ha già addirittura disdetto la convenzione col Comune per lo stadio: si ripartirà dall’Eccellenza. Si è iscritto invece, come riferiamo a parte, il Real Vicenza, senza però presentare la fidejussione, in attesa che qualcuno compri il titolo a patron Diquigiovanni. Al momento iscrizioni incomplete per Martina, Unione Venezia, Reggina, Vigor Lamezia e Ischia. Per tutte queste squadre, se si troveranno i soldi per la fidejussione, ci saranno punti di penalizzazione da scontare.

Ore 15: Non solo le iscrizioni, oggi l’assemblea di Lega Pro ha nuovamente votato in maniera contraria all’approvazione del bilancio della stagione 2013/14, firmando la seconda sfiducia a Macalli dopo quella del dicembre scorso. 38 club su 69 hanno votato contro, 25 a favore, 2 astenuti e 5 assenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy