Quanti problemi per Marcolin. E adesso due trasferte da brividi

Quanti problemi per Marcolin. E adesso due trasferte da brividi

Commenta per primo!

Se lo immaginava forse più dolce il suo debutto da presidente, Diego Penocchio. Invece la sua avventura da “patron” comincia tra mille difficoltà e insidie. Il suo Padova è sì sfortunato, forse un po’ in ritardo di condizione, ancora poco coeso, sicuramente ben lontano dall’idea di squadra che ha in mente mister Marcolin: lo dimostra quell’impietoso zero alla casella punti e gol fatti. Il calendario però non aspetta nessuno, e il presidente Penocchio lo sa: la doppia trasferta che attende il Padova (prima Novara poi Empoli) dirà se la squadra è davvero in crescita, come si augura Marcolin, e se la malattia del gol è cronica, o già in via di guarigione. Il presidente osserva, si preoccupa, forse dopo queste due partite trarrà delle conclusioni. I problemi devono essere risolti al più presto per evitare di cadere nel baratro della depressione da fondo classifica e subire l’ira funesta dell’esigente platea biancoscudata. Marcolin dovrà lavorare sodo, e per le prossime partite dovrà farlo senza Daniele Vantaggiato (sospetto stiramento), che certo non sta facendo la differenza lì davanti come lo stesso allenatore si augurava, e capitan Trevisan (in settimana capiremo meglio l’entità del suo infortunio, forse anch’esso muscolare). Dovrà forse rimescolare nuovamente le carte, provare altri moduli (due rifinitori alle spalle di una punta, oppure Pasquato dietro le due punte come nel secondo tempo di ieri): una cosa è certa, serve ritrovare al più presto la brillantezza atletica e la cattiveria sotto porta perchè il rischio di farsi castigare anche da Novara e Empoli, due squadre che hanno intenzioni serie quest’anno, è molto alto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy