Reggina-Padova, Mutti: “Non ho un bel ricordo di Reggio, troppe ingerenze. Padova? Ambiente chiacchierone”

Reggina-Padova, Mutti: “Non ho un bel ricordo di Reggio, troppe ingerenze. Padova? Ambiente chiacchierone”

Commenta per primo!

Bortolo Mutti ha parlato in conferenza stampa della partita contro la Reggina: “Sabato troveremo un ambiente molto carico – ha spiegato – la classifica è molto difficile per entrambe le squadre. La Reggina sarà arrabbiata e motivatissima, noi dobbiamo difendere questa posizione di classifica anche se precaria. Ricordo di Reggio? Meglio a Messina… esperienza che ricordo più volentieri. A Reggio i rapporti erano un po’ difficili con la dirigenza, viste le loro ingerenze. Sono abituato a lavorare di testa mia. Sabato per noi sarà importante eliminare l’handicap delle vittorie esterne, ci impegnereno perchè questo succeda. Il loro cambio tecnico? Situazione in cui non entro, già devo pensare alle nostre di magagne”. Sugli infortuni: “Modesto ha una lesione di primo grado, non importantissima ma importante. Dobbiamo seguirla e recuperarla nel modo migliore. Dispiace perchè Francesco stava crescendo, aveva raggiunto forse l’apice della sua forma. Abbiamo una buona alternativa come Laczko. Dobbiamo lavorare su tutte le possibili situazioni perchè abbiamo anche diversi diffidati, assenze ce ne saranno ancora… Feczesin? Si è aggregato ieri, adesso deve lavorare vista anche la sua struttura. L’infortunio penso sia alle spalle, deve lavorare sotto l’aspetto dell’intensità per tornare in forma”. Sul portiere: “Mazzoni? No adesso sta provando il portiere della Primavera, magari gioca lui… dai, su non scherziamo”. Sull’ambiente padovano: “Non è aggressivo, è pettegolo e chiaccherone. Sono abituato a Bergamo, quando la squadra ha bisogno fino all’ultimo il pubblico sostiente in maniera ignorante magari, ma di un’ignoranza buona, c’è una componente di aggregazione che va oltre la logica del campo, a Padova invece non la percepisco, è un ambiente dalle troppe sfaccettature. Per una squadra così bisognosa come siamo noi oggi, una spinta da parte di tutti farebbe solo bene”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy