Rinnovi, fatta per Dionisi. Oggi tocca a Cunico

Rinnovi, fatta per Dionisi. Oggi tocca a Cunico

Il calciomercato al tavolo di un bar. Perché a volte, per necessità o semplicemente per restare lontano da occhi indiscreti, ogni posto è buono, basta che sia sufficientemente tranquillo. Ieri pomeriggio è arrivata la fumata bianca anche per quanto riguarda il rinnovo contrattuale di Matteo Dionisi. Non nella sede di viale Rocco, non negli uffici della società e nemmeno negli hotel milanesi che spalancheranno le porte alle trattative solo a luglio: semplicemente, in un piccolo bar di Bassano del Grappa. Perché Fabrizio De Poli, diesse biancoscudato, e Alessandro Ranieri, agente del giocatore, ieri pomeriggio avrebbero dovuto essere allo stadio “Mercante” per seguire Bassano-Como, finale di ritorno dei playoff di Lega Pro. Ma, arrivati ai varchi d’ingresso, hanno appreso che i loro accrediti non c’erano, che in uno stadio già tutto esaurito in ogni ordine di posto non sarebbero potuti entrare in alcun modo. «Quindi ce ne siamo andati via, e ci siamo fermati in un piccolo bar vicino allo stadio a vedere la partita in tv», sorride De Poli. I due hanno fatto di necessità virtù, e di fronte ad un caffè hanno chiuso l’accordo per il rinnovo contrattuale del terzino reatino. «Abbiamo raggiunto l’intesa per farlo rimanere, il giocatore è contento di restare e mi ha già chiamato per ringraziarmi: sarà dei nostri anche l’anno prossimo». Oggi, in mattinata, in sede sarà la volta di Marco Cunico, atteso per lo stesso motivo a colloquio con il direttore sportivo. Quanto agli altri movimenti, invece, con la permanenza del Bassano Virtus in Lega Pro potrebbe sfumare definitivamente il sogno di rivedere a Padova Tommaso Bortot, di proprietà proprio del club vicentino. Se ne saprà di più solo nei prossimi giorni, ma dopo la giornata di ieri le possibilità sono diminuite notevolmente

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy